EX ROSSAZZURRI – Lodi: “Catania il mio tutto, in A faceva paura anche alle big. Derby, la squadra non si farà trovare impreparata”

0
1747
Francesco Lodi
foto calciocatania.it

L’ex centrocampista del Catania Francesco Lodi, ora in forza al FC Messina, concede un’intervista ai microfoni di gianlucadimarzio.com parlando anche dei suoi trascorsi in rossazzurro:

Catania è il mio tutto. Tutte le società dove sono stato mi hanno dato qualcosa, ma Catania mi ha lasciato qualcosa in più. La squadra ai tempi della Serie A? C’era una qualità altissima in quella squadra, bastava guardarsi negli occhi per capirsi. Quel Catania era temuto da tutti, anche dalle grandi squadre. Ci sono tanti bei ricordi. Dall’esordio con doppietta contro il Lecce al gol al 95° minuto contro la Juventus, passando per il record di punti con Maran e il bel calcio con Montella”.

“Sono arrivato quando c’era il Cholo Simeone, giocavamo 4-4-2 o 4-3-3. Facevo la mezzala, ma restavo in zona per giocare la palla. Con l’arrivo di Montella non partivo titolare, ma quando subentravo mi schierava sempre davanti alla difesa. Da lì è iniziata una stagione memorabile, ho fatto 9 gol e tanti assist, abbiamo battuto il record di punti dell’anno precedente. Era il primo anno dove giocavo sempre davanti alla difesa”.

“Catania-Palermo? Di derby ne ho fatti diversi in Serie A, è una partita che esula dal campionato – spiega – Durante la settimana i tifosi ti caricano già dal lunedì, non è una partita come le altre. Se vincevi eri venerato. La squadra non si farà trovare impreparata, ma la mancanza del pubblico si farà sentire“.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***