BALDINI: “Giocheremo tutte le gare per vincere. Col Potenza sarà una partita aperta. I ragazzi recepiscono subito quello che gli chiedo”

0
754

Alla viglia del match tra Catania e Potenza, valevole per la trentacinquesima giornata del Girone C di Serie C ed in programma allo stadio “Angelo Massimino”, riportiamo le dichiarazioni rilasciate dall’allenatore rossazzuro Francesco Baldini nella conferenza stampa pre-gara.

Riguardo la convocazione di tutti i calciatori, infortunati compresi, il mister etneo precisa che ”è una regola che mi piace attuare perché ritengo che in casa dobbiamo stare tutti insieme”; consequenzialmente ci si è focalizzati sulla probabile formazione e sugli eventuali indisponibili“Silvestri sta per rientrare, Piccolo ed Izco sono reduci da qualche acciacco ed anche Sarao non è al meglio. Ho ancora una nottata a disposizione per capire chi schierare perché solo chi sta bene fisicamente giocherà anche per evitare rischi inutili ed arrivare al meglio ai playoff avendo recuperato tutti. Di Piazza si è allenato molto bene in settimana e, guardando sia gli avversari che le condizione fisiche dei miei giocatori, deciderò in serata chi schierare. Manneh da esterno è un’ottima opzione sia a gara in corsa che dall’inizio ma Reginaldo la settimana scorsa ha fatto bene, è rientrato anche Golfo e Russotto sta bene quindi valuteremo”.

Sul ruolo di Reginaldo il tecnico è quasi categorico affermando che “Reginaldo a me piace sull’esterno, so di poterlo schierare anche da punta centrale e che ha giocato nelle partite precedenti in quel ruolo ma sin dal mio arrivo lo volevo rimettere lì dove è nato calcisticamente, quindi da prima punta non so”. Sui vari giocatori diffidati l’ex di Roma e Juventus ribadisce che “non mi piace gestire la questione diffidati, ho dei ricambi di alto livello e non mi preoccupano le eventuali assenze e squalifiche, dovremmo stare attenti anche se non voglio che i giocatori scendano in campo pensando a questo aspetto”.

Sul capitolo difesa con il duo Claiton-Giosa che contro la Viterbese ha sofferto la velocità dei gialloblu e sulla possibilità di rivedere Denis Tonucci dal 1’, il mister ha risposto che “Tonucci da titolare non lo so, è rientrato giocando qualche minuto nella partita precedente ed è a completa disposizione ma in ogni caso era logico soffrire la velocità degli attaccanti della Viterbese, lo sapevamo e l’abbiamo messo in conto quindi non sono d’accordo sulla brutta prestazione di Giosa e Claiton perché secondo me stanno disputando delle ottime partite; è stata solo una questione di caratteristiche fisiche e quando troveremo attaccanti veloci siamo consapevoli che giocheranno come quelli della Viterbese, ma accettiamo i rischi sapendo bene quali siano i nostri limiti e che cercheremo sempre di migliorarli”.

Interpellato in relazione ai prossimi contendenti l’allenatore toscano afferma che ”dal Potenza mi aspetto una partita aperta, sicuramente non verrà a fare barricate quindi penso sarà un match divertente. Loro sono una buona squadra, hanno un pacchetto avanzato molto forte, costituto da giocatori importanti come Mazzeo anche se io non mi focalizzo mai su un singolo ma guardo più in generale la pericolosità dell’avversario”. Infine ultime considerazioni sull’obiettivo finale dei rossazzuri e sulle sensazioni offerte dai calciatori nonostante il poco tempo a disposizione: ”Obiettivo quarto o quinto posto? Io ho già detto che non guardo la classifica, vivo di settimana in settimana per fare il meglio possibile e cercare sempre di ottenere il bottino pieno. Se questo Catania è simile a quello che desidero? Avere giocatori con tanta esperienza ha agevolato il mio compito, ho un gruppo valido che mi segue e lo ha dimostrato con gli ultimi risultati, mettendo in campo tutta la concentrazione possibile e facendo ciò che gli chiedo”.

VIDEO: le parole di Baldini

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***