LA SICILIA – Previsti incontri con Agenzia delle Entrate e Comune di Mascalucia. Tacopina, cosa succederà?

0
2485

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

I legali della Sigi hanno mantenuto rapporti telefonici con i rappresentanti palermitani dell’Agenzia delle Entrate e del Comune di Mascalucia. A meno di rinvii dell’ultima ora, oggi dovrebbe essere il giorno dell’incontro coi rappresentanti palermitani dell’Agenzia per arrivare alla firma. Il Catania dovrà corrispondere 8.2 milioni in dieci anni. Il debito è stato ridotto prima da 12.4 a 5.7, poi è stata stabilita la cifra sopra indicata (capitale pieno senza sanzioni e senza interessi). A ruota seguirà un incontro con il Comune di Mascalucia a cui la Sigi deve una somma di 2.1 milioni, probabilmente in dieci anni anche in questo caso. Capitolo Tacopina, i tifosi gli stanno spedendo continuamente inviti a ripensarci. L’avvocato americano vuole prima attendere l’iscrizione del club al campionato? Il tempo per riprendere la trattativa sarebbe sufficiente? Intanto i 24 soci Sigi mirano alla capitalizzazione ed al dialogo con nuovi potenziali soci dopo avere sborsato oltre mezzo milione per saldare alcuni creditori.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***