MERCATO: Noce e Biondi, destini opposti per i due calciatori catanesi

0
436

Per un catanese che esce un altro rientra; è stato questo il destino che ha accomunato Mario Noce e Kevin Biondi nell’ultimo giorno di calciomercato. Entrambi cresciuti nelle giovanili rossazzurre, per il duttile centrocampista si tratta di un ritorno alle pendici dell’Etna (in prestito secco) dopo il trasferimento, lo scorso Gennaio, al Pordenone. L’ex canterano sarà a disposizione del tecnico toscano da giovedì, pronto ad offrire il proprio contributo in favore del club di Via Magenta dopo i 4 assist e 5 gol realizzati in 52 partite con la maglia del Catania (14 in B tra le fila del Pordenone). Il difensore centrale classe ‘99 invece abbandona la Sicilia (direzione Ancona) dopo aver svolto il ritiro di Torre del Grifo senza però convincere del tutto mister Baldini, che pure aveva apprezzato la sua duttilità, collezionando in totale 13 presenze in rossazzurro.

Due operazioni che hanno un pò diviso la piazza. In particolare la risoluzione consensuale con Noce è apparsa un pò affrettata, visti gli addii di Silvestri e Giosa e la contemporanea difficoltà nel prelevare un adeguato sostituto dell’ex capitano rossazzurro (adesso si spera in qualche svincolato) con pochi centrali di ruolo a disposizione: Ercolani, Monteagudo e Claiton, quest’ultimo attualmente infortunato. L’affare Biondi invece è apparso più come un tentativo disperato d’ingaggiare una nuova mezzala piuttosto che un colpo ponderato e pensato con lungimiranza. In ogni caso le doti tecniche del ragazzo sono fuori discussione, con l’ex Primavera che fornirà anche quantità e adattabilità potendo ricoprire svariati ruoli (terzino, mezzala, esterno d’attacco, trequartista) in un reparto che, in quel di Monopoli, è sembrato alquanto spaesato e privo di punti di riferimento.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***