ROPOLO: “Catania grande occasione che voglio sfruttare al massimo”

0
793

Nel corso della trasmissione televisiva ‘Solo Calcio’, su Telejonica, il difensore rossazzurro Paolo Ropolo si è soffermato sulla recente vittoria ottenuta dal Catania contro la Juve Stabia puntando a proseguire sulla strada della continuità:

“I primi venti minuti sono stati veramente importanti domenica, oltre ai gol prestazione  di qualità, grandi giocate, Catania partito subito forte e concentrato. Poi abbiamo avuto un piccolo blackout. Le due reti prese dalla Juve Stabia sono state una bella mazzata ma c’è da sottolineare come siamo rientrati in campo nel secondo tempo. Non era facile a livello mentale disputare quel secondo tempo perchè sul 2-2 la gara si era messa male ed erano anche usciti per infortunio Piccolo e Pinto. La terza rete è stata liberatoria, ci voleva soprattuto sul piano psicologico per poter lavorare meglio in settimana. Ci siamo fatti forza all’intervallo, avevamo voglia di fare risultato. Avere questi punti in più mentalmente fa la differenza”.

“Stiamo lavorando molto sulla fase difensiva, dietro siamo nuovi e anche abbastanza giovani. Personalmente sono arrivato un mese fa, non ho svolto il ritiro ed ero svincolato, quindi sotto il profilo fisico non sono al top ma sto lavorando tutti i giorni per crescere. Voglio ritagliarmi il mio spazio, sono a disposizione. Questa è una piazza importante, ho una grande occasione e la voglio sfruttare al massimo. Obiettivi? Non ci poniamo limiti, lavoriamo giorno dopo giorno per migliorarci. Sappiamo di potere fare di più, con questa leggerezza mentale in più derivante dalla seconda vittoria consecutiva andrà sicuramente meglio nelle prossime partite”.

La classifica è corta, siamo tutte lì. Adesso pensiamo agli allenamenti, ragioniamo di gara in gara per arrivare a gennaio nella posizione di classifica migliore possibile. Sicuramente il Bari ha una rosa molto importante, la più completa forse del girone con 22-23 titolari, hanno un valore aggiunto. Non so se sarà come la Ternana dello scorso anno, ma farà un grande campionato. Il mio ruolo? Nasco come terzino sinistro, ma ho fatto diverse volte il centrale. Negli ultimi quattro anni ho giocato da terzo di sinistra nella difesa a tre, sono più un terzino sinistro ma all’occorrenza faccio anche il centrale. Moro? E’ un momento importante per lui, un ragazzo giovane, molto umile, professionista che lavora tantissimo e sta davvero disputando un gran campionato”. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***