SERIE A – Chiellini (Juventus): “Quando Bergessio mi fece caccia all’uomo…”

1
3115

Rispondendo alla domanda sugli infortuni causati in scontri di gioco con gli avversari, al podcast di Fedez, Muschio Selvaggio, il difensore della Juventus Giorgio Chiellini ha ricordato il duello con l’attaccante Gonzalo Bergessio, con il ko dell’argentino nel 2013 e successivamente la ‘vendetta’ in campo: “A me è capitato di fare un infortunio grave a un giocatore del Catania, Bergessio. Un’entrata, però l’ho preso: tibia e perone. È rientrato dopo 3 mesi, espulso: mi ha fatto caccia all’uomo dal primo minuto. Ci sta”.

Anche in passato Chiellini tornò sull’argomento. Ad esempio nel 2020, dichiarando: “Mi dispiacque tanto, gli chiesi scusa mille volte anche se non potevo ridargli il pezzo che gli avevo rotto. Lui al ritorno scatenò una caccia all’uomo contro di me, finché a furia di gomitate si fece espellere. In ogni caso, anche in trance adrenalinica non mi mai è passato per la testa: ‘Adesso entro e gli faccio male”.

Bergessio, invece, due anni fa commentò così l’entrata di Chiellini: “Mi fece tanto male. Male, sì: a me e al Catania. In squadra non avevamo una riserva che poteva fare il lavoro che facevo io. Sono stato fuori tantissimo tempo per l’infortunio al ginocchio. Un periodo duro. Mi dispiace perché stavamo lottando per la salvezza. Ho perso 3 mesi e sono tornato a mezzo servizio. Sono episodi che nel calcio possono succedere, non ho niente contro di lui. Al ritorno però gomitata ed espulsione? Ero arrabbiato, magari con qualche anno in più avrei agito diversamente, ma è finita lì”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

Comments are closed.