Diario di bordo, Day 16: Ritorni di fiamma? No, grazie!

0
1303

Quella di oggi è stata la giornata dei dibattiti su possibili ritorni di fiamma in salsa rossazzurra in vista della prossima Serie D che dovrebbe riservare un posto al Catania che verrà…

Spesso ci siamo posti la domanda, e la risposta è stata sempre la stessa: Catania ha bisogno di novità, di qualcuno che creda nel suo potenziale. Un rinnovamento che potrebbe portare giovamento su tutto il territorio.

Di questi ultimi anni di gestione rossazzurra ci resta ben poco da salvare, e molto da criticare. Ci resta approssimazione, ci restano silenzi assordanti e risultati negativi. In città inoltre la crisi si sente, forte ed evidente nel suo dispiegamento: posti di lavoro andati dispersi, investimenti ridotti al lumicino. Pare brutto dirlo ma una forza imprenditoriale vera può arrivare soltanto da lontano o essere frutto di un sodalizio tra più soggetti con tutti i rischi – conosciuti – che ne conseguono.

Per ricreare il giusto contesto fatto di entusiasmo, fiducia ed empatia, ci vuole qualcuno che metta tutti d’accordo, con il suo curriculum, con le sue attività e con i suoi fatti.

Ecco perché, dai fatti tangibili degli ultimi tempi, la risposta all’alternativa del ritorno di fiamma è un no. È vero, alcuni risultati (positivi) non possono essere negati, ma sono datati e superati da un crollo che a detta degli stessi protagonisti che quei risultati li hanno costruiti, solo dei folli potevano realizzare. E questo è quanto, per il momento.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***