VIAGGIO NELLA STORIA DEL CATANIA: 2009/10, con Mihajlovic e Maxi Lopez i rossazzurri cambiano marcia

0
306
Maxi Lopez e Sinisa Mihajlovic

Il cuore del Calcio Catania ha smesso di battere ma ora ci si prepara ad una ripartenza con Ross Pelligra al timone rossazzurro. Attraverso questa rubrica intendiamo effettuare un viaggio nella storia del Catania. Una storia fatta di gioie, dolori, emozioni, momenti delicati e di grande entusiasmo.

In questi giorni abbiamo parlato dell’inizio di una storia rossazzurra, quando il Catania assunse la denominazione di Società Sportiva Catania prima, di Associazione Fascista Calcio Catania dopo, fino ad arrivare alla nascita del Club Calcio Catania e del Calcio Catania SpA. Andiamo avanti con il 71/o appuntamento della nostra rubrica, giungendo alla stagione 2009/10.

La stagione è la tredicesima in Serie A per il Catania. Dopo l’addio del tecnico Walter Zenga, al suo posto viene ingaggiato Gianluca Atzori. Il Catania parte molto male in campionato, subisce 3 sconfitte nelle prime 3 gare, ottenendo il primo punto alla quarta giornata nel pareggio casalingo con la Lazio. Seguono 11 giornate con 1 vittoria, 5 pareggi (uno dei quali con il Palermo fuori casa) e 5 sconfitte. L’8 dicembre 2009, dopo 15 giornate nelle quali il Catania ha raccolto solo 9 punti e si trova ultimo in classifica, Atzori viene esonerato; al suo posto ecco il serbo Siniša Mihajlović.

Esordio con sconfitta per lui sulla panchina etnea, 0-1 contro il Livorno, ma il match successivamente disputato segna la svolta: il Catania ottiene una storica vittoria sulla Juventus a Torino, risultato che mancava nella “tana” bianconera da ben 46 anni senza vittorie in casa dei bianconeri. I rossazzurri cambiano marciano, ottenendo anche un prestigioso successo a Roma ai danni della Lazio che consente all’Elefante di uscire dalla zona retrocessione. Impresa monumentale, quella datata 14 marzo 2010 quando il Catania sconfigge al “Massimino” la grandissima di Mourinho per 3-1, interrompendo un digiuno di vittorie contro i milanesi lungo 44 anni. Tra le principali soddisfazioni stagionali spicca anche l’aggiudicazione del derby di Sicilia al cospetto del Palermo (2-0).

Si chiude il campionato al 13º posto con 45 punti (di cui 36 sotto la gestione Mihajlović), cifra che rappresenta il nuovo record di punti in Serie A, superato di due punti quello dell’anno precedente. I successi del girone di ritorno possono essere riconosciuti anche all’attaccante Maxi López, innesto fondamentale nel mercato “di riparazione”, autore di undici reti in soli sei mesi e capocannoniere stagionale della squadra.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***