LORENZINI: il difensore continua a scommettere su Catania dopo la scelta coraggiosa di gennaio

0
1649

Il grande colpo per la difesa è servito: il ritorno di Filippo Lorenzini. Un innesto molto, molto importante a beneficio della squadra allenata da mister Ferraro che potrà contare sulle qualità e la personalità del roccioso centrale difensivo classe 1995. Avrebbe potuto benissimo proseguire la carriera in Serie C. Invece no. Ha rifiutato tante altre destinazioni, tra cui il Taranto, per dire sì al progetto Catania. Nuovamente, a distanza di quattro mesi da quel maledetto 9 aprile che sancì l’interruzione dell’esercizio provvisorio e la conseguente sparizione del Calcio Catania. Un colpo durissimo da digerire anche per i tesserati che fecero parte di quel grande gruppo, straordinariamente unito e compatto di fronte alle difficoltà.

Lorenzini, tra l’altro, fece la scelta coraggiosa di lasciare la Turris accettando proprio il trasferimento a Catania nel mercato di gennaio malgrado la società etnea fosse gestita dalla Curatela fallimentare con tutti i rischi del caso. Il Catania navigava in pessime acque, tanti giocatori avrebbero potuto lasciare la Sicilia ma era troppo forte il legame con quello spogliatoio e i tifosi. Il gruppo nella quasi totalità strinse un patto con Baldini, Pellegrino e la tifoseria. Non abbandonando la nave in tempesta. Non era il momento di farlo, ma di lottare con ancora più forza ed energia.

Lorenzini si calò subito nella realtà, scommettendo su se stesso e sul Catania, piazza importante a prescindere dalla categoria di militanza e dalle difficoltà. “Me la sono voluta giocare a occhi aperti – disse – lottando in campo e dicendo grazie ai tifosi che ci fanno sentire sempre il loro appoggio, anche in una situazione non semplice nè per loro, nè per noi”. Poi, la fine di tutto. Il commovente abbraccio dei tifosi a Torre del Grifo ma anche la voglia matta di ripartire, di rivedere battere il grande cuore rossazzurro.

Immagini, pensieri, ricordi di un pomeriggio brutto ma al tempo stesso emozionante. Perchè Catania non muore mai. Perchè l’Elefante vuole tornare a barrire. Perchè giocatori come Lorenzini hanno capito cosa significhi vestire la maglia rossazzurra. Ben venga, dunque, il ritorno del difensore nativo di Carrara. Pronto a lottare per il rilancio immediato del Catania ed assaporare tutto l’amore e la passione che questa piazza è capace di sprigionare.   

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***