FERRARA: torna in Sicilia dopo una tappa da protagonista a Lentini

0
1190
foto Facebook Catania SSD

Tra i numerosi innesti effettuati dalla dirigenza del Catania SSD, spicca quello relativo al difensore Michele Ferrara, nato a Canosa di Puglia (Bari) il 13 maggio 1993. Nelle ultime sette stagioni sportive, interamente vissute in Serie C, il roccioso centrale – cresciuto calcisticamente nei settori giovanili del Bari e del Barletta – ha sommato 193 presenze in ambito professionistico, guadagnando in quattro occasioni l’accesso ai playoff. Torna in Serie D dopo avere compiuto i primi passi in tale categoria con il Francavilla e il Brindisi.

E si tratta, per lui, di un ritorno in Sicilia. Si, perché dopo avere indossato la maglia del Monopoli (oltre 130 le apparizioni in biancoverde), Ferrara ha militato tra le fila della Sicula Leonzio nella stagione 2019/20. A Lentini furono mesi non facili perché la squadra lottava in C per non retrocedere e, dopo essersi registrati due cambi in panchina (Giovanni Bucaro sostituì Vito Grieco, poi quest’ultimo tornò al suo posto nella seconda parte del campionato), la Leonzio riuscì a mantenere il calcio professionistico aggiudicandosi i playout con il Bisceglie.

Tutti gli sforzi furono vanificati nei mesi successivi con il fallimento del sodalizio bianconero, ma quella stagione viene ricordata positivamente dallo stesso Ferrara che, prelevato nel mercato di gennaio, fu schierato sempre dal 1’, ad eccezione di due partite (una delle quali per squalifica). Con lui in campo, peraltro, la Leonzio vinse 6 partite su 10 pareggiandone due e subendo appena 6 reti.

A distanza di due anni dall’esperienza lentinese, riecco Ferrara in Sicilia. Ripartendo proprio da quella D allora evitata sul rettangolo verde, con l’intento di riconquistare subito il professionismo in una delle piazze più calde d’Italia. Servirà anche il miglior contributo del roccioso centrale difensivo pugliese nell’economia del campionato rossazzurro.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***