STAMPA LOCALE – Patanè: “Il Catania di riffa o di raffa le partite le vince. A volte c’è la sindrome del troppo forte…”

0
641
Angelo Patanè

Riportiamo un estratto dell’intervento di Angelo Patanè, telecronista delle partite del Catania, nei giorni scorsi a ‘Corner’, su Telecolor, facendo un’osservazione sulle prestazioni offerte dalla squadra ultimamente:

“Se prendiamo il dato ponderale e cioè il numero di vittorie, pareggi – tra l’altro uno importante sul campo della seconda classificata -, migliore difesa e attacco, cos’altro si può volere? L’amore però è un’altra cosa. Ci porta a ritenere che a volte si abbia quella che io definisco personalmente la sindrome del troppo forte, del troppo sicuro. E ti porta ad avere una sorta di pigrizia, una di quelle cose che poi ammazza il sentimento e la fisicità. Questa squadra è talmente tanto forte che a volte, forse, ci si appiattisce su quello che poi comunque è sempre accaduto e quasi sempre succederà, cioè che di riffa o di raffa le partite poi le vince”.

“Si ribadisce che questo campionato può perderlo solo il Catania. I numeri sono talmente evidenti da scongiurare qualsiasi ragionamento in tal senso. Ormai tutte le squadre sanno che nei primi 45 minuti giocherà sempre quel gruppo di giocatori e nella ripresa il Catania crea quelle 5-6 occasioni da rete. Ormai le avversarie conoscono i rossazzurri, per esempio nella cerniera di destra – che è stata a lungo la fortuna delle giocate vincenti del Catania – basta un piccolo accorgimento in più per fare diventare Sarno un calciatore che non esprime più quella brillantezza che ha nei numeri. Ci si chiede di pensare che magari questa pigrizia dell’essere troppo forti possa di contro generare qualcosa di diverso che con altrettanta efficacia consenta ad altri giocatori di esprimere il miglior calcio”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***