CATANIA: ritorno in terra nissena, si chiude un cerchio?

0
327
foto Catania SSD

Il 21 agosto scorso il neonato Catania SSD faceva il suo esordio stagionale dopo la cancellazione del Calcio Catania dai ranghi federali. Tante le speranze riposte nel Gruppo Pelligra, ma con una stagione intera da portare avanti non c’era alcunchè di scontato. A conferma di questo, i rossazzurri di mister Giovanni Ferraro non andarono oltre lo 0-0 in Coppa Italia contro la Sancataldese. Impegno disputato a San Cataldo, provincia di Caltanissetta. Poi, dopo la lotteria dei rigori, festeggiamenti in grande stile dei padroni di casa per avere estromesso gli etnei dalla competizione.

Fu in quella occasione che Ferraro e la squadra capirono che, in questa stagione, non si potesse scherzare. La prima delusione del Catania aprì gli occhi ai rossazzurri che, pian pianino, lavorando duramente ogni singolo giorno gettarono le basi per ottenere i risultati attesi dalla comunità rossazzurra. Sancendo l’inizio di un percorso ricco di soddisfazioni, ad eccezione di qualche momento di difficoltà superato grazie al lavoro quotidiano di un gruppo andato via via cementandosi, fino a diventare inarrestabile.

Domenica pomeriggio l’Elefante tornerà proprio in terra nissena. Lo farà per la terza volta nel corso della stagione dopo l’1-1 riportato in campionato a San Cataldo, distante una quindicina di minuti da Caltanissetta, dove il Catania sfiderà il Canicattì. Occasione ghiotta per chiudere una volta per tutte il discorso promozione correndo verso un traguardo meritato, inseguito con grinta e sudore.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***