VERSO CATANIA-RIMINI (Video): all’andata etnei imprecisi castigati da Lamesta

0
156
foto Rimini Football Club

Si rinnova la sfida tra Catania e Rimini un mese dopo l’andata della semifinale di Coppa Italia Serie C che vide i romagnoli imporsi per 1-0 al “Romeo Neri”. Risultato piuttosto frequente in questa stagione per i rossazzurri che, tuttavia, in quella partita furono anche abbastanza sfortunati ed imprecisi sciupando delle occasioni assolutamente nitide in zona gol.

Tornando sul match disputato il 24 gennaio, i padroni di casa capitalizzarono al meglio siglando il gol della vittoria al 38′ con Lamesta, migliore in campo. Il Catania pagò a caro prezzo una delle rare disattenzioni difensive (nella circostanza del gol, proteste per un presunto fallo ed un sospetto fuorigioco). Dopo il palo scheggiato da Lamesta (20’), il Catania rispose con la violenta conclusione di Di Carmine che si vide respingere il gran tiro da Colombo. Poco dopo Costantino servito da Di Carmine, assist pregevolissimo ma il portiere biancorosso disse ancora di no ai rossazzurri.

Rimini sulla difensiva che però in contropiede dimostrò di potere far male alla difesa etnea. Come quando al 38′ Lamesta sorprese i difensori saltando anche un incerto Bethers prima di calciare in porta, insaccando. Vantaggio immeritato per il Catania che insistette, premendo sull’acceleratore soprattutto dalle parti di Chiarella e Zammarini, ma sbattè contro il muro romagnolo. Poco prima dell’intervallo Colombo smanacciò un cross potente di Chiarella, deviazione di Costantino ma palo colpito da due passi.

Nel secondo tempo ancora Catania a gestire prevalentemente il possesso della sfera. Al 53′ altro palo centrato dai rossazzurri. Zammarini in percussione, tiro che si stampò sul palo interno. Rimini rinchiuso nella propria metà campo che a sprazzi ripartì con il solito Lamesta. Lucarelli provò a giocarsi le carte Welbeck, Bouah, Cianci e Cicerelli ma non riuscendo scardinare la difesa biancorossa. Il più vivace dei neo entrati fu sicuramente Cicerelli, andato vicino al pari in un paio di circostanze. L’espulsione di Zammarini per un intervento a gamba alta su un avversario non aiutò il Catania che, nel finale, perse lucidità fino al triplice fischio. Adesso si deciderà tutto al “Massimino” per la sfida di ritorno.

VIDEO: Rimini-Catania, gli highlights della partita

IL TABELLINO

MARCATORI: 38′ Lamesta
RIMINI (4-3-3): Colombo; Lepri, Pietrangeli, Gorelli, Semeraro; Langella, Leoncini (65′ Tofanari), Delcarro (57′ Marchesi); Lamesta (84′ Sala), Cernigoi (57′ Morra), Malagrida (45′ Iacoponi).
A disp. di Troise: Colombi, Stanga, Accursi, Rosini, Satalino.
CATANIA (3-4-1-2): Bethers; Curado (65′ Bouah), Kontek, Monaco; Chiarella, Zammarini (C), Quaini (45′ Welbeck), Castellini (VC); Peralta (76′ Zanellato); Di Carmine (79′ Cianci), Costantino (66′ Cicerelli).
A disp. di Lucarelli: Donato, Albertoni, Rapisarda, Popovic, Ladinetti.
ARBITRO: Domenico Mirabella (Napoli)
Assistenti: Federico Linari (Firenze) ed Emanuele Fumarulo (Barletta)
Quarto ufficiale: Abdoulaye Diop (Treviglio)
AMMONITI: Quaini, Lucarelli, Malagrida, Kontek, Chiarella, Tofanari
ESPULSI: Zammarini
NOTE: 6′ di recupero s.t.; 2′ di recupero p.t.; un minuto di raccoglimento prima del fischio d’inizio in memoria di Gigi Riva

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***