SOLITO COPIONE: mai dire continuità, tre punti alla Virtus Francavilla

0
473
foto Catania FC

>>>Clicca qui per visualizzare il tabellino e le statistiche della partita<<<

A conclusione di una partita che di emozioni ne ha regalate ben poche, è la Virtus Francavilla ad incamerare i tre punti. Vincendo il Catania avrebbe potuto allontanarsi dalla zona playoff, pareggiando avrebbe mosso la classifica. La sconfitta, invece, mantiene i rossazzurri in un posizionamento ad alto rischio. La sostanza non cambia, il Catania non riesce a trovare un minimo di continuità ai propri risultati proseguendo la stagione sulle montagne russe.

Si passa dalla esaltazione per la conquista del primo storico trofeo nazionale alla depressione in un attimo. Vittoria di misura per i padroni di casa, che sin dalle battute iniziali dell’incontro appaiono più freschi (ed era normale fosse così tenendo conto del notevole dispendio di energie del Catania in Coppa) ma evidenziano anche una maggiore cattiveria agonistica. Francavilla più affamato, aggressivo e intenso nello sviluppo della manovra. Catania poco lucido, idee confuse. Manovra quasi mai ragionata nel primo tempo dai rossazzurri. Più palla a terra nella ripresa, ma il piano gara premia l’ordine tattico di un Francavilla che non ha mai corso sostanziali rischi evidenziando un certo ordine tra i reparti, pur senza impressionare più di tanto.

In particolare nella prima mezzora è molto aggressiva la Virtus. Lampo dei pugliesi già al 9′ con il palo colpito da Artistico, poi la conclusione di Izzillo a lato. Catania disposto tatticamente secondo un 3-5-2 in fase di possesso ma che soffre i ritmi di gioco del Francavilla. Al 19′ etnei scoperti dietro, pallone ricevuto da Macca che però colpisce malissimo da buona posizione e l’azione sfuma. Successivamente Albertoni alza sopra la traversa il pallone colpito di testa da Izzillo su spizzata di Artistico (27′). Troppo poco Catania.

La ripresa vede gli ospiti più manovrieri ma che non impensieriscono la retroguardia biancazzurra. I centimetri del neo entrato Cianci incrementano il peso in avanti e non producono effetti di rilievo. Al 51′ avanza il Catania con Branduani che interviene con i pugni respingendo la minaccia. Francavilla che in questa fase dell’incontro gioca prevalentemente di rimessa. I pugliesi trovano l’episodio vincente cinque minuti più tardi: qualche protesta del Catania per la posizione di Artistico, per l’arbitro non c’è fuorigioco, l’attaccante entra in area, prova ad opporsi alla conclusione ma il pallone finisce in rete.

Psicodramma Catania. La gara prosegue all’insegna dei falli in mezzo al campo. Zeoli mette dentro Chiricò e Chiarella nella speranza di aumentare il grado di pericolosità negli ultimi metri. In effetti aumentano i cross effettuati verso l’area biancazzurra ma manca la stoccata vincente. Nel finale girata in area di Di Carmine che colpisce in pieno Cianci (83′), tiro-cross di Kontek bloccato da Branduani e poco altro. Scorrono veloci i 6′ di recupero concessi dal direttore di gara, il Catania attacca a pieno organico alla ricerca di un pari che non arriva. Vince, dunque, il Francavilla che vuol provare fino in fondo a giocarsi le proprie carte in chiave playout. Catania “costretto” a fare bottino pieno domenica prossima contro il Messina per togliersi dai guai.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***