ZEOLI: “Ci sarà da soffrire tutti insieme. Ho alcuni dubbi di formazione. Dobbiamo andare oltre”

0
906
foto Catania FC

Dopo avere sostenuto la rifinitura, prima della partenza per Avellino, l’allenatore rossazzurro Michele Zeoli parla ai microfoni dei canali ufficiali del Catania. Ecco quanto evidenziato:

“Il morale è alto, ce l’andiamo a giocare, i ragazzi sono consapevoli che sarà un altro tipo di partita e noi dovremo essere pronti a ribattere colpo su colpo, sapendo che ci sarà il momento di soffrire e di provare a fare male all’avversario. Giocare 4 partite in 11 giorni porta a degli affaticamenti, domani prenderemo delle decisioni in alcuni ruoli. E’ una partita importante, la stiamo studiando anche sui cambi perchè tante situazioni vengono a mutare con riferimento al minutaggio, ci sono calciatori che hanno giocato tanto, affaticati, possono darci una mano probabilmente nel secondo tempo. La formazione la deciso domani, ad oggi ci sono 2-3 dubbi importanti”.

Ci sarà da soffrire tutti insieme come gruppo, come squadra, chi gioca dall’inizio e chi subentrerà. Della gara d’andata mi è piaciuta l’idea di compattezza che hanno avuto i ragazzi, il modo in cui si è stati in campo quando l’Avellino aveva la palla ma anche quando ce l’avevamo noi siamo stati bravi a fare alcune cose. Possiamo fare ancora meglio quando giochiamo il pallone, non ci dobbiamo scomporre trovando anche lì un’ottima cornice di pubblico”.

Ho detto ai ragazzi di sentirsi liberi, tranquilli, di non farsi influenzare da un ambiente caldo, fermo restando che qui ci sono giocatori che hanno fatto anche categorie importanti. Non dobbiamo andare lì pensando solo e soltanto ad una cosa. Se vogliamo essere ambiziosi dobbiamo superare ostacoli importanti come l’Avellino e l’ambiente di Avellino”.

“Quali sono le sensazioni dominanti? Di avere dato fiducia ad un gruppo che in questo momento si mette a disposizione, qualcuno anche in ruoli non a lui congeniali. Ma dobbiamo andare oltre. Domani dobbiamo ancora scavare il barile, prendere ulteriori energie nervose e fisiche per regalare qualcosa d’importante alla città”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***