IL FATTO QUOTIDIANO: Calcio Catania sporge querela

0
664
Catania stemma

Comunicato stampa del Calcio Catania

Con riferimento all’articolo pubblicato in data 19 luglio 2016 sul sito www.ilfattoquotidiano.it, considerata la gravità delle espressioni, le inesattezze e l’infondatezza della ricostruzione, il Calcio Catania rende noto di aver dato mandato ai propri legali di sporgere querela.

Il Calcio Catania stigmatizza con forza la ricerca del sensazionalismo e respinge il tentativo di linciaggio mediatico basato sulla confusione tra le responsabilità addebitate dalla giustizia sportiva e quelle, immaginarie, oggetto delle elucubrazioni di chi nel migliore dei casi è intollerabilmente impreciso.

In particolare, il Catania può affermare, ad alta voce e senza effettiva possibilità di smentita, di non aver “comprato” alcuna partita, così come appare evidente ed inconfutabile ad una lettura degli atti processuali e delle sentenze che non individuano concretamente, a distanza di 13 mesi dal 23 giugno 2015, soggetti “venditori” di partite e nemmeno contatti con soggetti potenzialmente in condizione di “vendere” partite.

DomusBet, main sponsor del nostro club, è titolare di concessione AAMS e quindi partner di assoluta garanzia, ampiamente legittimato non dalle parole cariche d’errore di persone poco informate ma dall’Autorità competente, come del resto altri operatori nel ramo già sponsor di altre società calcistiche.

Pretendiamo rispetto per noi, per la nostra gente e per un’azienda che generosamente ha scelto di supportare la difficile opera di rilancio del nostro club, da ogni attore sulla scena sportiva, istituzionale e dell’informazione.

Non accetteremo passivamente mistificazioni, attacchi strumentali, confusioni ed addebiti diversi da quelli che il diritto, in ogni sua articolazione, dovesse definitivamente individuare; tuteleremo quindi, in ogni sede, la nostra dignità.

La dignità di chi ha già pagato abbondantemente e pesantemente per le sue responsabilità, sottoponendosi con rispetto ed osservanza ad ogni ordine e grado di giudizio, è la dignità del Calcio Catania.