CATANIA: i “big” che hanno deluso le attese, da Marchese a Pozzebon. Errori decisivi a gennaio

0
354
Bandiera Calcio Catania

Giovanni Marchese, Andrea Mazzarani, Demiro Pozzebon, Diogo Tavares, Caetano Calil, Michele Paolucci, Andrea Russotto, Federico Scoppa. Sono i calciatori dal tasso tecnico più elevato da cui ci si aspettava un contributo maggiore nel corso del campionato. In termini di gol, benino ha fatto Mazzarani ma con prestazioni parecchio altalenanti. Alti e bassi anche per Russotto, spesse volte ago della bilancia in casa Catania, generoso ma determinante solo a sprazzi.

Il ritorno di Marchese alle pendici dell’Etna si era concretizzato sotto i migliori auspici. Poi, però, pure l’esperto difensore di Delia è finito con l’inabissarsi. Discreta visione di gioco ma ritmi poco consoni al livello della Lega Pro, dove gli avversari ti sbranano senza pietà facendo del pressing e della cattiveria agonistica le proprie armi migliori. Trattasi dell’argentino Scoppa, a cui sono state affidate le chiavi del centrocampo, dove risiedono i principali problemi del Catania.

Per Pozzebon, Tavares, Calil e Paolucci parlano i gol, pochissimi, messi a segno in rossoazzurro. I primi due sono stati ingaggiati per sostituire il brasiliano e la punta di Recanati, ora in forza al Livorno ed all’Ancona, ma non hanno fatto di meglio. Evidenti gli errori commessi dalla dirigenza in sede di calciomercato, soprattutto a gennaio quando il Catania avrebbe dovuto fare il salto di qualità.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***