AVV. DI CINTIO: “Quale fine per chi si è rivolto al TAR come previsto dal Decreto Giorgetti?”

0
354

Cause già pendenti davanti al TAR Lazio, dubbi su come procedere adesso

Si pone un interrogativo l’avvocato Cesare Di Cintio, legale rappresentante della Pro Vercelli, tra i protagonisti di una lunga estate di tribunali e carte bollate. Ecco di seguito i dubbi esposti tramite Facebook:

“La legge di Bilancio 2019 sancisce la giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo in materia di contenziosi inerenti le iscrizioni delle società ai campionati professionistici. È esattamente ciò che prevedeva il Decreto Giorgetti prima che quest’ultimo decadesse senza essere convertito in legge. Si pongono così degli oggettivi nodi processuali da sciogliere.

Oggi, infatti, coloro che si sono rivolti alla giustizia amministrativa in forza del Decreto Giorgetti, come devono procedere? Nella sostanza è venuta meno la base giuridica che aveva “portato” al Tar i contenziosi sportivi. La stessa base giuridica è poi “riemersa” con la legge di Bilancio 2019, che dà la possibilità di rivolgersi ai giudici amministrativi anche per quanto riguarda i procedimenti pendenti. Ma come? È necessario fare un nuovo ricorso? E che fine fa il primo procedimento presentato dinanzi al Tar sulla base del Decreto Giorgetti?

Domande che a mio parere necessitano di risposte da parte del legislatore che, purtroppo, nel tentativo di riordinare la materia si è “dimenticato” di introdurre una disciplina transitoria che chiarisse in modo definitivo come trattare le cause già pendenti davanti al Tar Lazio“.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.