CAMPLONE: a Pescara con Allegri, Gasp e il maestro Galeone, l’impronta di Zeman sul suo 4-3-3

0
1130
Andrea Camplone
foto legab.it

Il Catania riparte da Andrea Camplone per tentare l’ennesimo assalto alla Serie B. Pescarese, 53 anni da compiere il prossimo 27 luglio, allievo di Giovanni Galeone come gli illustri colleghi Gasperini e Allegri, si tratta di un profilo che intende rilanciarsi nel grande giro dopo l’esperienza di Cesena: correva l’anno 2017. Per il tecnico abruzzese si spalancano nuovamente le porte di una grande piazza dopo l’esaltante avventura al timone del Perugia e quella in anni ancor più recenti a Bari (2016).

Il prossimo allenatore rossazzurro è fautore di un 4-3-3 di stampo zemaniano coniugato all’agonismo tipico della Serie C italiana, seppur senza particolari integralismi di sorta. A tal proposito risuonano inequivocabili le seguenti dichiarazioni espresse nel corso di un’intervista rilasciata tempo fa al quotidiano “Il Messaggero”: “Chi paga il biglietto, vuole vedere vincere, ma vuole anche divertirsi e godersi un po’ di spettacolo”. Indice di una precisa volontà di arrivare al risultato attraverso un’idea di calcio propositiva, privilegiando il giro palla rispetto al lancio lungo.

Alla luce di queste osservazioni, appare chiaro che Camplone proverà a dare un’identità precisa a questa squadra, laddove i suoi predecessori hanno fallito l’obiettivo. Un progetto tecnico che poggia sulla costruzione palla a terra e in cui risulta fondamentale la presenza di due mezzali capaci di coniugare abilità sia tecniche che atletiche. Camplone è pronto a ripartire con rinnovate ambizioni in una città ancora scottata dalla cocente eliminazione dai play-off.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***