CATANIA: cronistoria degli infortuni in questo campionato

0
352

Il Catania di Andrea Camplone, in vista del Picerno, continua a fare i conti con molteplici defezioni. Ricostruiamo lo stato di salute dei giocatori sulla base degli infortuni rimediati dall’inizio del campionato ad oggi. Da notare come varie problematiche non di lieve entità abbiano avuto origine dal nefasto confronto di Potenza.

Jacopo Furlan – Qualche acciacco di rilevanza modesta prima di esordire in campionato, poi tutto ok. 

Tommaso Silvestri – Come sopra, fino ad arrivare alla contusione all’anca destra riportata al 14′ del primo tempo a Monopoli, venendo sostituito da Mario Noce. Salta Reggina-Catania dopo non avere superato positivamente il riscaldamento pre gara.

Andrea Esposito – Lesione di secondo grado del muscolo obliquo interno dell’addome. Niente Picerno per il difensore che potrà tornare ad allenarsi tra circa 12-14 giorni. In un altro paio d’occasioni è partito dalla panchina seppur in presenza di noie fisiche.

Lorenzo Saporetti – Lussazione del primo dito del piede sinistro: al 26′ del primo tempo di Potenza-Catania, cambio obbligato per il Catania. Fuori l’ex Parma, dentro Esposito. Da allora Saporetti è fermo ai box.

Marco Biagianti – Out per Potenza causa pubalgia, ma già dal ritiro precampionato il centrocampista presentava problemi fisici. Poi, da Catania-Viterbese, è finito fuori lista per motivi disciplinari. 

Giuseppe Fornito – L’1 ottobre ha accusato un risentimento muscolare. Successivamente, nessuna comunicazione ufficiale. Una sola panchina in campionato finora, nel match disputato con la Viterbese. Probabile che il ragazzo sia in ritardo di condizione. 

Andrea Mazzarani, Jacopo Dall’Oglio – Entrambi in più occasioni hanno rimediato qualche calcione di troppo. Nulla di preoccupante per il primo che, dopo qualche giorno di riposo nel post Potenza-Catania, è tornato in campo senza problemi. Maggiore cautela invece per il secondo tra la gara interna con la Viterbese e la trasferta di Reggio, dosando il minutaggio.

Davide Di Molfetta – Tendinite: sceso in campo per l’ultima volta contro la Ternana, l’esterno offensivo ex Piacenza dovrà stare fermo per un pò. Necessario un ciclo di terapie per le prossime due settimane. 

Vincenzo Sarno – Infortunio al menisco: il 16 settembre si è dovuto sottoporre ad intervento in artroscopia al ginocchio destro. Da circa un mese indisponibile, nel giro di due-tre settimane potrebbe recuperare. 

Emanuele Catania – Frattura composta del quarto e quinto metatarso del piede sinistro: infortunio riportato nel corso del secondo tempo di Potenza-Catania. Avendo esaurito i cambi a disposizione, l’ex Siracusa è rimasto fino alla fine sul rettangolo verde pur claudicante. Dal match perso al “Viviani”, Catania non ha lasciato l’infermeria ad eccezione della trasferta di Reggio Calabria, in questo caso esclusivamente per stare vicino alla squadra. Non ancora guarito. 

Gian Marco Distefano – Affaticamento muscolare: problema accusato dopo Catania-Viterbese. Salta Monopoli, rientrando a disposizione a partire dal match di campionato successivo.

Mattia Rossetti – Ha avuto un affaticamento muscolare nelle scorse settimane, tornando a disposizione dalla partita di Reggio. Necessita di minutaggio.

Maks Barisic – Lunghissima assenza per problemi al tendine rotuleo seguiti da una lesione calcaneare. Dall’inizio di ottobre, conclusa una serie di programmi individualizzati, è tornato ad allenarsi regolarmente con il gruppo facendo il suo esordio stagionale nel secondo tempo a Terni, dove ha fornito l’assist a Di Piazza per il gol del definitivo 3-2.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***