CESSIONE CATANIA: Sigi, nuovo CdA lunedì ricercando altre risorse

2
2189

Cambio di strategia immediato all’interno della Sport Investment Group Italia. L’esecuzione di un’ordinanza di misure cautelari nei confronti di 30 persone (3 ristrette in carcere, 21 agli arresti domiciliari e 6 raggiunte dalla misura interdittiva del divieto di esercitare l’attività imprenditoriale per un anno) indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata alla commissione continuata di reati tributari e, in particolare, di indebite compensazioni aggravate dalla partecipazione di professionisti, ha colpito anche alcuni membri della Sigi. Su tutti, Antonio Paladino, personaggio di spicco che secondo l’accusa avrebbe ricoperto il ruolo più importante all’interno del quadro indiziario. Anche se dichiaratasi estranea alla vicenda, la Sigi è costretta a rivedere qualcosa.

Decade, innanzitutto, il Consiglio d’Amministrazione. Lunedì verrà nominato il nuovo CdA e, dopo la lunga ed urgente riunione operativa interna di venerdì pomeriggio tra i soci, si è deciso di ricorrere all’istituto del self-cleaning. Tale strumento consente di dimostrare la propria affidabilità collaborando attivamente con le Autorità investigative, adottando provvedimenti concreti di carattere tecnico, organizzativo e idonei a prevenire ulteriori illeciti qualora venisse accertata la responsabilità degli indagati. Ai fini della presentazione dell’offerta, però, lo scenario attuale ha delle ripercussioni poichè bisognerà reperire altre risorse per coprire le quote mancanti.

Affinchè tutto vada per il meglio, occorre che gli attuali soci remino tutti nella medesima direzione, compatti, senza che nessuno si tiri indietro. Altrimenti subentrerebbe il rischio di finire dalle stelle alle stalle. Dalla prospettiva, cioè, di avere quasi dato per scontato il salvataggio della matricola al rischio di non soddisfare clamorosamente le richieste del bando pubblicato dal Tribunale. Nel frattempo potrebbero saltare fuori altri soggetti per la partecipazione alla procedura competitiva. In ogni caso la Sigi non molla e proverà a rimettere le cose a posto nei prossimi giorni. Al di là delle dichiarazioni allarmanti del Procuratore Capo Carmelo Zuccaro.

===>>> CESSIONE CATANIA: lo scenario che si presenta e l’ipotesi Tacopina

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

2 COMMENTI

Comments are closed.