ESCLUSIVA – Tarantino: “Catania, sono fiducioso per il futuro. Da palermitano sarò sempre tifosissimo rossazzurro”

0
739
Pietro Tarantino

Ai microfoni di Radio Studio Italia nel corso di ‘Universo RossoAzzurro’ – in collaborazione con TuttoCalcioCatania.com – è intervenuto l’ex centrocampista del Catania Pietro Tarantino, palermitano e tifoso rossazzurro, analizzando le difficoltà societarie con un occhio rivolto alla delicata trasferta di Terni:

Catania-Virtus Francavilla da 0-2 a 3-2, quanto merito da parte di mister Lucarelli?
“In questi momenti l’allenatore deve fare da parafulmine nei confronti di tutti. Il risultato di martedì sera con la Virtus Francavilla conferma che Lucarelli sta riuscendo benissimo in questo. E’ stata una rimonta bellissima ed emozionate, non era facile per il Catania essendo sotto di due reti. Lucarelli ha fatto un lavoro mentale impressionante sulla squadra”.

Domenica si riparte da Terni.
“Adesso c’è la Ternana, squadra che in questa stagione il Catania ha affrontato già in quatte occasioni. Entrambe le formazioni si conoscono piuttosto bene, purtroppo il Catania non è mai riuscito a superare l’ostacolo umbro finora. Questo significa che si è persa la guerra, ma non ancora la battaglia”.

I tifosi rossazzurri hanno un ricordo eccellente del professionista e dell’uomo Pietro Tarantino…
“I tifosi hanno un affetto illimitato nei miei confronti, me lo hanno sempre dimostrato. Lo stesso vale per me, verso Catania e squadra. Io sono stato benissimo sotto il vulcano, abbiamo vinto un campionato alla grande e non nascondo che tifo sempre Catania. Da palermitano potrei non dirlo ma per me non esiste, il Catania mi ha dato tanto e ne sarò sempre tifosissimo”.

I tifosi hanno persino organizzato una raccolta fondi per sostenere economicamente la squadra, ti aspettavi qualcosa del genere?
“Una città che fa questo per i propri colori conferma l’amore sfegatato verso la squadra. La città questo lo ha sempre dimostrato. Mi auguro che anche un numero sempre maggiore di imprenditori sia vicino al Catania. Parliamo di una matricola importante che dura da tantissimi anni, la Sicilia ha bisogno dei colori rossazzurri”.

Adesso sembra allontanarsi l’ipotesi fallimento, come la vedi?
“Ho notato un risveglio da parte della città e dell’imprendoria locale. Io penso che fare risultato aiuti anche a rilevare il Catania. Da mesi non si parla più di calcio ma di extra campo. Sono fiducioso rispetto a un pò di tempo fa, il calcio a Catania non può morire. Rivolgo un appello affinchè tutti diano il proprio contributo per risollevare le sorti dell’Elefante nel calcio professoinistico”.

Play Off, credi che l’avventura del Catania possa continuare?
“Io nella mia pelle ho vissuto esperienze ai Play Off vincendo sempre il campionato, una volta pure a spese dello stesso Catania con la Turris. Domenica a Terni i rossoverdi avranno due risultati a disposizione, ma chi scende in campo lo fa per vincere. Se la Ternana giocasse per il pareggio, il Catania avrebbe già vinto. Questi conti li puoi fare dall’88’ in poi, ma non penso che la Ternana giocherà dall’inzio sulla difensiva. Il Catania, in ogni caso, possiede le carte in regola per fare male ai rossoverdi. Ho fiducia”.

Si ringrazia Pietro Tarantino per la gentile concessione dell’intervista.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***