EX ROSSAZZURRI – De Zerbi: “Vanno salvaguardate in C piazze storiche come Catania”

0
1078
Roberto De Zerbi

Intervenuto telefonicamente alla trasmissione ‘LVS’ di Sportchannel 214, l’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi, ex calciatore rossazzurro, ha analizzato le difficoltà della Lega Pro connesse al Covid. Ecco quanto si legge su tuttoavellino.it:

“La lotta al Covid è dura. Il Covid ha cambiato tutto, soprattutto la preparazione alle partite perchè fino a 24 ore prima della partita ti può mancare qualche giocatore. Inoltre, fare esami quasi quotidiani, è dispendioso, ma è un prezzo anche basso da pagare, un piccolo sacrificio per provare a continuare a giocare. Seguo molto la Serie C e la Serie D. Sono informato molto su quella che è la situazione e vedo quelle che sono le lamentele dei presidenti. La realtà penso che riguardi un aspetto economico, ovvero il costo dei tamponi, l’assenza dei tifosi e di introiti e l’assenza di 4-5 giocatori che magari in Serie C è molto pesante mentre in Serie A e Serie B può essere meno difficile. Penso sia giusta una riforma dei campionati, per cercare di stimolare meglio le proprietà. Una riforma che possa salvaguardare anche piazze storiche come Avellino, Bari, Ternana, Catania, Palermo. Spero in una riforma perchè in questo momento la difficoltà è evidente”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***