IZCO: “Non siamo stati i soliti a Caserta, errori ed episodi hanno inciso. Manneh deve credere in se stesso”

0
327

Così il centrocampista argentino del Catania Mariano Izco, intervenuto nel corso della trasmissione televisiva ‘Corner’, su Telecolor:

“Dispiace la sconfitta di Caserta perchè, al di là del fatto che non siamo stati i soliti, tanti episodi ed errori più che difficoltà sul piano del gioco hanno fatto la differenza. Fino alla fine, comunque, abbiamo provato a pareggiare. Poi in C un errore lo paghi caro perchè recuperare quando sei sotto non è mai facile, non riesci più ad essere ordinato, l’altra squadra inizia a prendere fiducia. La rete di Piccolo? Non era semplice prendere quella palla di controbalzo, poi sul sintetico il pallone rimbalza diversamente. Ha fatto un gran gol, anche Manneh si vede che ha un potenziale importante. Gli dico sempre di credere in se stesso perchè le potenzialità non gli mancano. Non si vede tutti i giorni una rete come quella siglata da Kalifa domenica”. 

“Noi giochiamo sempre per vincere. Con una squadra nuova penso che adesso abbiamo acquisito la consapevolezza di chi siamo. Non è facile giocare cambiando sempre l’undici titolare per via del discorso Covid, infortuni e tante partite da giocare. Dobbiamo ambire a concludere il campionato nel piazzamento migliore possibile, ma il nostro obiettivo principale sono i Play Off“. 

“Sono soddisfatto del ritorno a Catania, ci tenevo. Quando ho accettato, sapevo di potere dare ancora tanto. Quando scendi di categoria e sei abituato al top ti devi calare nella realtà, capendo che non sei più un calciatore di A. Cambiano i campi, i calciatori, i modi. Devo dire che mi sono ambientato bene. Sono molto contento perchè, a prescindere che un giocatore vorrebbe giocare sempre, il Mister mi fa sentire la sua fiducia dentro lo spogliatoio. Mi trovo molto bene. Siamo anche contenti di quello che ci trasmette Maurizio Pellegrino, sta facendo un ottimo lavoro. Già avere salvato il Catania ha rappresentato un lavoro pazzesco”. 

“La querelle Izco-Biagianti? Ho parlato con Marco nei mesi scorsi. Abbiamo lottato per anni insieme per la stessa maglia. Sembrava che la gente non lo capisse, non è che bisognava scegliere tra me e lui su chi puntare. Il mio ritorno a Catania scaturisce da una decisione di natura tecnica, mi hanno chiamato e sono tornato“. 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***