VERSO CATANIA – FOGGIA: da Tonucci a Curcio, la sfida dei doppi ex

0
255

Il girone d’andata dei rossazzurri si chiuderà domenica al Massimino contro il Foggia. Confrontando le due rose emerge subito una particolarità: in entrambe le squadre militano due doppi ex. Se i satanelli possono vantarsi dell’apporto di Lorenzo Del Prete e, soprattutto, Alessio Curcio, gli etnei confidano nelle prestazioni di Denis Tonucci e Antonio Piccolo.

Il terzino romano esordì in maglia rossazzura il 7 Marzo 2015 in occasione della sfida con lo Spezia disputando un’ottima gara. Al cospetto del Trapani andò vicinissimo alla sua prima marcatura in terra sicula centrando una clamorosa traversa. In totale Del Prete, che domenica non giocherà causa infortunio, disputò solamente 9 partite, dimostrandosi però un laterale di buon livello.

Discorso analogo può essere intrapreso per Curcio. Il trequartista ex Vicenza arrivò a Catania nel Gennaio 2020 e vi rimase solo per pochi mesi, durante i quali sfoggiò comunque tutta la sua classe e personalità. In 14 apparizioni mise a referto 4 reti (doppietta contro il Picerno, poi andò a segno con Vibonese e Francavilla, in quest’ultimo caso nei Playoff). L’avvento di Raffaele in panchina ha bruscamente interrotto la sua avventura catanese in favore del Foggia, dove l’attaccante campano sta vivendo una seconda giovinezza: 9 centri e 2 assist in 15 partite.

Trascorsi pugliesi per Piccolo, siglando 2 reti in 25 presenze nella stagione 08/09. Oggi si fa apprezzare sotto l’Etna, rivelandosi subito fondamentale a Viterbo e ricevendo la palma di migliore in campo a Caserta, con tanto di gol e assist di pregevole fattura che lo ergono a sicuro protagonista della seconda metà di stagione.

Il centrale pesarese Tonucci, infine, ha militato per 2 stagioni tra le fila rossonere collezionando 3 gol ed un assist in 33 apparizioni complessive (2017-2019). Finora è sceso in campo 8 volte in rossazzurro, gonfiando la rete contro la Juve Stabia. Dopo le prime apparizioni in cui si è dimostrato molto affidabile, arcigno e difficile da superare con una notevole stazza fisica che gli garantisce una certa pericolosità anche nei calci piazzati, da qualche tempo accusa un calo di rendimento dovuto anche ai problemi fisici riscontrati. Chissà se proprio contro la sua ex squadra rivedremo il Tonucci d’inizio stagione.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***