RAFFAELE: “Classe arbitrale all’altezza. Siamo ambiziosi. Servirà una grande partita a Terni. Il mio futuro? Penso a dare il 101% nei prossimi mesi”

0
687

Mister Giuseppe Raffaele torna sulla partita di sabato scorso con un occhio rivolto ai prossimi numerosi impegni del Catania in campionato, intervenendo ai microfoni della trasmissione sportiva ‘Corner’, su Telecolor:

“Polemiche del Francavilla? Il rigore è netto, anzi abbiamo avuto l’impressione che un altro penalty non ci sia stato concesso. Mi ha dato fastidio lamentarsi dell’arbitraggio, anche perchè non credo ci sia stato nulla di anormale. Dall’essere persone che stanno alle regole a diventare stupidi ce ne passa. Noi abbiamo avuto rigori negati a Caserta, Castellammare, Potenza, oppure penso al rigore dato alla Paganese alla prima giornata. Sono, comunque, episodi che ci stanno. Non mi permetto mai di alzare un polverone, preferisco andare a vedere le prestazioni della squadra. Rispetto agli altri anni vedo terne arbitrali molto più precise con valutazioni abbastanza omogenee, poi l’occhio umano può sbagliare anche perchè non c’è il VAR. Vedo una classe arbitrate all’altezza. Gli errori ci sono e ci saranno sempre, parlo io che nelle ultime partite ho riscontrato qualche situazione negativa. Mi dà fastidio però che qualcuno cominci con storielle che, poi, portano soltanto ad avere un prepartita o un dopogara incandescente. Solitamente ho un grande rapporto con tutti gli allenatori, litigare tra colleghi non è il massimo ed infastidisce alzare l’attenzione verso l’arbitro. Se c’è educazione, deve esserci da entrambe le parti”. 

“Infermeria? Per Calapai non dovrebbe esserci alcun problema. Valutiamo le condizioni di Zanchi che ha ricevuto due pestoni sabato, vedremo se ha recuperato. Altrimenti lo recupereremo al 100% per la gara col Bari. Volpe sta svolgendo due settimane di lavoro quasi da precampionato perchè ha avuto la sfortuna, dopo essere rientrato dall’operazione, di avere avuto anche il Covid. Si è aggregato, vediamo come inserirlo piano piano. Rispetto al primo giorno dà segnali netti di miglioramento ed ho riscontrato in lui tanta voglia. Lavora come un matto per recuperare la forma. Lo scorso anno ha fatto dieci gol a Viterbo. E’ un ottimo attaccante, se lo recuperiamo al 100% nel momento giusto sarà una risorsa importante per questa squadra. Pinto? E’ rientrato da poco, va gestito. Di Piazza e Golfo non hanno sommato molti allenamenti. Russotto ha ripreso ad allenarsi da ieri, vedremo se sarà convocato per Terni. Sarebbe un pò una forzatura, consideriamo anche le tante gare ravvicinate”. 

“Come si vincono i playoff? Li vince chi arriva con più entusiasmo, autostima, condizione fisica ed è fortunato negli episodi. A noi a Potenza era mancata un pò di fortuna e non avevamo la rosa del Catania a livello numerico. Se manca una punta da 15 gol a stagione? Tutti questi attaccanti in C non li vedo, eventualmente li devi prendere a luglio facendo un sacrificio economico. Considerando la situazione del Catania, abbiamo comunque preso Di Piazza, Volpe in un attacco che presenta anche i vari Sarao, Piccolo, Reginaldo, Russotto. Spero di averceli tutti a disposizione, allora potremmo fare delle ottime cose. Contratto? Non mi interessa parlarne. Sono concentrato su questi 2-3 mesi che restano, poi se se ne dovesse parlare lo farò con piacere, ma in questo momento il mio obiettivo è dare il 101%”.

“Obiettivo secondo posto? Adesso pensiamo partita per partita. Mi auguro che la Ternana le perda tutte e sfidiamo la matematica (ride, ndr). Scherzi a parte, usciamo da questo ciclo di 4-5 partite con un buon numero di punti, poi se siamo ancora in questa posizione di classifica possiamo guardare al secondo posto ma l’Avellino sta correndo, il Bari ha cambiato guida tecnica e per forza di cose deve riprendersi. Servirebbe un rendimento da altissimo profilo ma intanto giochiamo, vediamo quale sarà la risposta a queste gare che ci attendono, mi interessa anche la prestazione. L’ambizione non ci manca. Faremo anche l’impossibile per cercare di ottenere il massimo, come ripeto da due mesi a questa parte”.

“Sales, Giosa e Silvestri trio di difensori titolari? Ci siamo coperti in caso di defezioni, diffide e quant’altro. Abbiamo anche Tonucci e Claiton, tutti i difensori ci permettono di scendere in campo con tranquillità per la loro bravura. Poi sarà il campo, l’allenamento a determinare chi giocherà. Maldonado e Welbeck insieme a centrocampo? Dipende anche dagli interpreti. Giocando a tre Maldonado è un play e ci sta, a due dovremmo fare altre valutazioni. Oggi il calcio è cambiato, spesso nel secondo tempo vinciamo le gare con i cinque cambi che cambiano la fisionomia delle partite, avendo a disposizione varie caratteristiche è più facile cambiare con le proprie idee le gare. Con le sostituzioni sei obbligato a leggere le fasi di gioco, può andar bene o male ma una sterzata bisogna darla sia quando devi fare gol che quando ti trovi in difficoltà sul fraseggio e sulla pressione agli avversari”. 

“La Ternana? Da tre anni spende la media di 12-13 milioni di euro l’anno, in questa stagione ha speso ancora di più prendendo anche calciatori come Falletti e Raicevic. Ternana-Catania non è assolutamente Lucarelli-Raffaele. Siamo due persone completamente diverse, ognuno ha il suo modo di fare. A me non piace essere troppo espansivo su cose che non posso promettere, cerco di lavorare e dare il massimo avendo il giusto rispetto per tutti ed i panni sporchi li lavo in famiglia. Così ho sempre fatto, poi ognuno è libero di fare quello che vuole o dire le stupidaggini che vuole. Penso alla mia squadra. Avrei gradito affrontare con una settimana di distacco gli incontri con Ternana e Bari, ma questo è il calendario e non possiamo cambiarlo. Dobbiamo fare una grande partita a Terni, rientrare e dimenticare qualunque cosa succeda per poi pensare subito al Bari ritrovando energie. Contro la Ternana abbiamo fatto zero punti a Lentini e peggio non si potrà fare mercoledì. A Bari, rispetto alla Ternana, all’andata giocammo un buon primo tempo ma andò male la ripresa”. 

===>>> CONVOCATI: Russotto out, tra gli indisponibili anche Martinez

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***