ACCADDE OGGI: 7 maggio 1967, prima vittoria del Catania a Palermo

0
114

7 maggio 1967. Il Catania allenato da Dino Ballacci sbancò con il minimo sforzo lo stadio della Favorita, decisivo ai fini del risultato finale il gol realizzato dal compianto Mario Fara al 12′ di gioco della partita. La formazione rossazzurra si rese protagonista di una prova autorevole, sfiorando più volte il raddoppio nei successivi 78 minuti dell’incontro.

In quell’annata gli etnei si erano già aggiudicati il derby d’andata giocato al “Cibali” l’11 dicembre 1966 in virtù di un’autorete del terzino rosanero Tonino De Bellis quando mancavano ormai pochi minuti allo scadere del match. I 42 punti conquistati in campionato tuttavia non bastarono al Catania per festeggiare l’immediato ritorno in Serie A, che avverrà soltanto tre anni più tardi (1970).

I rossazzurri chiusero il torneo al terzo posto in classifica dietro Sampdoria e Varese, squadra quest’ultima in cui si mise in evidenza il diciottenne Pietro Anastasi, destinato di lì a breve a palcoscenici importanti. Tra i principali avvenimenti di quella stagione vi fu senz’altro la nuova regolamentazione che disciplinava la struttura delle società sportive. L’8 aprile 1967 il Club Calcio Catania divenne Calcio Catania S.p.A., vedendosi assegnare dalla Federcalcio la matricola 11700.

TABELLINO PARTITA

MARCATORI: 12′ Fara

PALERMO: Ferretti, Costantini, Lancini, Bon, Giubertoni, Landri, Pagano, Tinazzi, Bercellino, Landoni, Crippa. Allenatore: Achilli

CATANIA: Rado, Buzzacchera, Rambaldelli, Teneggi, Montanari, Vaiani, Albrighi, Pereni, Baisi, Fara, Girol. Allenatore: Ballacci

ARBITRO: Giunti di Arezzo

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***