REGINALDO: il brasiliano chiude con soli tre gol l’avventura in rossazzurro

0
377

Dopo quello di Giosa, nella giornata di ieri è arrivato anche l’addio del brasiliano Reginaldo. Il trentottenne attaccante ha risolto consensualmente il contratto che lo legava, fino al termine di questa stagione, al club di Via Magenta.
Approdato nell’estate del 2020 dalla Reggina (con la quale ha siglato 6 reti e 5 assist in 30 presenze e contribuendo in modo significativo alla promozione in B dei calabresi) l’ex Siena non è riuscito a confermare il trend positivo degli ultimi anni, incappando in una stagione negativa. Forse le attese su di lui sono state troppo elevate, ma da un calciatore dotato di grande esperienza e talento ci si sarebbe aspettati un impatto molto diverso.

In maglia rossazzurra il brasiliano ha messo a segno solamente 3 gol (l’ultimo, realizzato su rigore, in occasione della trasferta di Vibo Valentia) ed 1 assist in 29 gare totali. Numeri davvero impietosi per un atleta che diverse stagioni addietro ha calcato i campi della Serie A con risultati molto lusinghieri, pertanto non può essere considerata una vera sorpresa l’addio del numero 10, sebbene dall’avvento di Baldini le prestazioni dell’ex ariete rossazzurro siano migliorate. Con l’insediamento del tecnico di Massa, infatti, l’italo-brasiliano è riuscito ad entrare maggiormente nel vivo del gioco, agendo con molta efficacia (nonostante l’età ed il fisico) anche da esterno.

Lo stesso mister Baldini ha più volte dichiarato di essere stato positivamente sorpreso dalla professionalità e dalla voglia di mettersi in gioco mostrata da Reginaldo e proprio per questa ragione lo ha premiato consegnandogli la maglia da titolare in 5 delle ultime otto sfide della passata stagione. Nonostante il finale in crescendo, a seguito della politica di contenimento dei costi e della campagna di ringiovanimento della rosa, la presenza del nativo di Jundiaí all’interno del roster rossazzurro è stata messa però in forte discussione. Negli ultimi giorni è maturata la decisione di separarsi e la necessità, da parte della società rossazzurra, di liberarsi di un contratto pesante per fronteggiare la delicata situazione finanziaria del club.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***