PAGELLE DI REPARTO: bene la difesa anche se si corre qualche rischio. Centrocampo efficiente, Moro decisivo

0
539

Consuete pagelle di reparto realizzate dalla redazione di TuttoCalcioCatania.com. Queste le valutazioni riportate al termine di Catania-Potenza, gara vinta dai rossazzurri con il risultato di 2-1 allo stadio “Angelo Massimino”:

DIFESA, 6.5
Sarebbe stato un “7” pieno se non fosse per il calo di concentrazione avuto in occasione del gol di Ricci che ha permesso di rimettere in piedi un Potenza che, fino a quel momento, non aveva mai impensierito il Catania. Solite amnesie difensive che i rossazzurri rischiano di pagare a caro prezzo. Nel finale si è registrata un’altra disattenzione ma, per fortuna del Catania, stavolta Ricci non ne ha approfittato. Per il resto gli etnei non hanno concesso praticamente nulla ai lucani. Ordinaria amministrazione per Sala a difesa dei pali. Monteagudo in crescita, Claiton provvidenziale in alcune circostanze. Calapai spinge con discreta frequenza andando anche vicino al gol ma concede qualcosina dietro, nel complesso una prova positiva come quella del terzino Ropolo, che gioca diligentemente assicurando il giusto equilibrio sulla corsia mancina e sfiorando la prima rete in rossazzurro nel primo tempo. Zanchi subentra nel finale per dare manforte al reparto arretrato.

CENTROCAMPO, 7
Quanto corre, Rosaia! Ringhia su ogni pallone, effettua una miriade di recuperi. Autentico gladiatore l’ex Cesena nel 4-4-2 inizialmente adottato da Baldini. Agisce in coppia con Greco, anch’egli autore di una prestazione tutta cuore e grinta. Sugli esterni, Ceccarelli distribuisce palloni interessanti illuminando la manovra. A sinistra molto bene Russini, dalle sue parti il Catania spinge molto nel primo tempo, fino a quando è costretto ad uscire per un infortunio. Al suo posto Baldini mette dentro Russotto, che non non parte benissimo e non ha il suo stesso passo. Con il passare dei minuti, però, l’esterno romano aumenta il grado di efficienza e pericolosità, costringe l’avversario al fallo in più circostanze, sforna assist per i compagni e va alla conclusione non riuscendo però a trovare la via del gol. Izco e Albertini fanno il loro ingresso nella fase finale del match in cui diventa fondamentale contenere le scorribande offensive del Potenza alla disperata ricerca del pari.

ATTACCO, 6.5
Luca Moro non intende minimamente fermarsi. A Taranto è stato un pò in ombra e non servito bene dai compagni, eppure è andato a segno trasformando il rigore del momentaneo 2-2. Quest’oggi, invece, malgrado il Potenza provasse a marcarlo stretto, Moro ha siglato una pregevole doppietta confermandosi peraltro cecchino infallibile su rigore. Con le reti di oggi sono 16 le marcature stagionali di Moro, sempre più decisivo in questo Catania. Baldini si gioca anche la carta Sipos in coppia con lui. In alcuni momenti della partita, però, il croato agisce alle spalle della punta patavina. Encomiabile lo spirito di sacrificio di Sipos, ma spreca un paio di ghiotte occasioni in area. Per caratteristiche entrambi hanno dimostrato di potere giocare in tandem, serve ancora tempo per affinare l’intesa ma la strada è quella giusta.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***