BALDINI: l’uomo giusto al posto giusto, l’esperienza trapanese un lontano ricordo

0
839

Tra gli elementi più importanti del Catania ’21/22, un posto d’onore lo merita sicuramente Francesco Baldini. In un momento così tragico e delicato per i colori rossazzurri, l’attuale tecnico degli etnei si sta rivelando l’uomo giusto al posto giusto, un prode condottiero che con senso di responsabilità, attaccamento alla maglia e dedizione, sta permettendo ai suoi uomini di onorare, al meglio delle proprie possibilità, la casacca dell’Elefante. La precedente esperienza in Serie B al Trapani non è andata nel migliore dei modi (esonero il 17 Dicembre 2019 dopo aver racimolato complessivamente 4 vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte), la sua avventura al Catania invece sta assumendo i contorni della rivalsa. In una situazione societaria analoga a quella vissuta con i granata, il nativo di Massa ha saputo ricompattare l’ambiente.

Già nel finale della passata stagione il classe ’74 ha guidato l’Elefante alla conquista dei playoff, ottenendo 5 vittorie ed 1 pareggio nelle ultime 7 gare e permettendo al sodalizio di Via Magenta di blindare la sesta posizione in classifica (quinta sul campo). Purtroppo nel primo turno degli spareggi promozione è stato il Foggia ad approfittare di alcuni errori difensivi espugnando il “Massimino” per 3-1, tuttavia, nonostante l’amarezza e la delusione per l’eliminazione fossero ancora tangibili, l’ottimo percorso intrapreso nella seconda parte della stagione ’20/21 gli sono valsi la riconferma sulla panchina rossazzurra anche per il torneo attualmente in corso. Sebbene le promesse di inizio estate effettuate dalla SIGI non siano state mantenute e con una situazione societaria sempre più greve e preoccupante, Baldini ha comunque deciso di continuare il proprio percorso senza abbandonare la nave, riuscendo peraltro ad isolare ed ovattare il gruppo dal contesto extracalcistico.

I valori di lealtà, rispetto e professionalità trasmessi a ciascun atleta sono stati riscontrati in campo, dove il Catania con sudore e determinazione è riuscito ad ottenere il 13° posto conquistando 24 punti (26 sul campo) in 20 giornate. Anche a seguito del fallimento societario, concretizzatosi lo scorso 22 Dicembre, il mister toscano ha manifestato la propria volontà di continuare il progetto Catania, esaltando ulteriormente il forte legame instauratosi con la piazza. Dunque, a prescindere da come si concluderà la sua seconda avventura siciliana, il ricordo di Francesco Baldini alle pendici dell’Etna non potrà che essere positivo, ancorandosi saldamente nel cuore di ciascun tifoso rossazzurro e riscattando ampiamente la precedente (e negativa) avventura trapanese.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***