LA SICILIA – Gianluca Di Marzio: “Mio padre aveva un rapporto viscerale con Catania, nel 1983 una gioia immensa”

0
1701

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

Le parole di Gianluca Di Marzio nel ricordare con commozione papà Gianni ed il suo splendido rapporto con la città di Catania, dopo la tragica scomparsa avvenuta nei giorni scorsi:

“Mio padre – racconta – aveva un rapporto viscerale con Catania ed era sua abitudine andarci almeno una volta l’anno, per rivedere i suoi colori, per risentire i suoi odori e rivedere gli amici, come si è solito fare con i fratelli oppure con i parenti. Quel tratto che dalla Scogliera arriva ad Acicastello gli è rimasto dentro, nell’animo, tant’è che non ha voluto mai vendere e neppure affittare la casa di Cannizzaro”.

“La storica promozione del Catania in Serie A datata 25 giugno 1983? Quel trionfo ha rappresentato per lui un’impresa umana e sportiva, tanto che di recente mi ha inoltrato per messaggio un report di qualche anno fa prodotto da Mediaset su quello spareggio con la Cremonese. Nel vedere quelle immagini, voleva sentirsi ancora vivo e spesso ricordavamo assieme quei momenti, in particolare l’arrivo da Roma della squadra con un aeroporto gremito di tifosi che acclamavano impazziti il suo nome. Fu una gioia immensa per tutti”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***