LA RUBRICA DEL TIFOSO: abbonamenti Catania, numeri da far invidia a club di Serie A e B

0
8374
Catania vs Trapani
Spettacolo nella Curva Nord dello stadio Angelo Massimino, in occasione del derby di Sicilia Catania-Trapani (stagione 2014/2015).

Il Catania SSD, nato dopo amarezze senza fine, è un vero dono che si è manifestato. Esplicitato in un contatore durante la diretta di Sancataldese-Catania, che segnava ben 15.100 collegati su Facebook. Un vero grande successo, a parte il risultato sportivo che ha premiato i verdeamaranto. Si è capito quale fosse il potenziale della piazza disposta a iniziare un ciclo che sembra virtuoso e ben augurante, non solo per la passione calcistica, ma anche per l’affetto per la propria città che resta irrinunciabile, affinché qualcosa abbia futuro ai piedi dell’Etna.

E il dato delle presenze in quell’esordio stagionale, non proprio fortunato, sono riproposte nella campagna abbonamenti, che attualmente vede circa 7/8mila tessere già sottoscritte e oltre 11mila card We Catania (potenziali abbonamenti), e non è finita qui. I dati sotto riportati si riferiscono ad una speciale classifica delle tessere siglate dalle maggiori tifoserie nazionali, sulla base di quanto pubblicato dai siti Numeri Calcio e Pianeta Serie B:

1° Inter 41.000
2° Milan 40.600
3° Roma 36.300
4° Lazio 23.500
5° Fiorentina 21.325
6° Juventus 20.300
7° Genoa 20.236
8° Lecce 19.750
9° Sampdoria 14.348
10° Atalanta 13.750
11° Bologna 12.300
12° Palermo 11.450
…a seguire Verona, Udinese, Bari, Salernitana, Benevento, Cagliari… manca il Napoli tra le big che ancora non ha deciso i tempi di chiusura della campagna abbonamenti. Il Palermo al momento è l’unico club tra quelli non di A ad insinuarsi tra i team della serie maggiore.

La riflessione vuole evidenziare come la forza del sistema Catania attuale con la spinta della nuova proprietà e dell’entusiasmo che ne consegue, ha riportato il club dell’Elefante già ai suoi livelli di blasone, fluttuante fra la A e la B. Guardare questi dati mi ha particolarmente impressionato e fatto sprofondare in riflessioni anche riguardanti la nostra comunità cittadina e metropolitana, ma questa è un’altra storia, che speriamo di affrontare presto. Intanto ci godiamo le prospettive calcistiche di una squadra costruita con generosità finanziaria, capacità progettuale e soprattutto Cuore, inteso come mix di volere conseguire un obiettivo per amore di un luogo e dei suoi abitanti e desiderio che qualcosa cambi in uno scenario globale buio pesto. Ma la luce non può essere offuscata.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***