LA SICILIA – Ranieri: “Catania, puoi tornare in alto. Tifosi, soffiate per spingerlo su”

0
529
foto Il Tirreno

L’articolo riportato è uno stralcio dell’originale, non volto a sostituirsi a questo, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando il giornale ‘La Sicilia’ in rassegna

Presente anche lui a Vittoria ricevendo un premio alla memoria di Gianni Di Marzio (che definisce “amico fraterno”), l’ex difensore del Catania Claudio Ranieri, tecnico “che ha vissuto la sua carriera allenando le big del campionato italiano, costruendo miracoli in Inghilterra (basti pensare al Leicester condotto al titolo nel 2015-16”, ha concesso un’intervista al quotidiano locale.

“Riconoscimento che mi lusinga e mi emoziona. Qui sono stato e sto bene – dice –, ho ricordi che mai potranno sparire. Nel 1983 fu una stagione favolosa, il rapporto con il cavaliere Massimino e con Gianni Di Marzio lo sapete già quanto fossero importanti, formativi per un ragazzo come me che, reduce dalla lunghissima parentesi di Catanzaro, rimase al Sud per contribuire alla costruzione di un altro ciclo. A Roma quanti erano? Quarantamila? Uno spettacolo fuori dalla norma, ma i tifosi ci spinsero alla promozione”.

“Il Catania ha iniziato bene la stagione? Sono contento. So quanta passione mettono i catanesi nel seguire la squadra. Devono ‘soffiare’ costantemente per spingerla più in là, oltre ogni ostacolo. Pelligra? Progetto organizzato su basi solide, economiche e non solo. Spero che il Catania torni nelle categorie più nobili con un percorso solido e una programmazione oculata”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***