SARNO: due anni fa il grande rimpianto, ma si parlava anche di un arrivederci e così è stato…

0
635

Due anni fa Vincenzo Sarno lasciò il Catania per trasferirsi alla Triestina. Un’avventura poco fortunata, soprattutto a causa di problemi fisici, con il rimpianto di non avere potuto dimostrare appieno il proprio valore sotto l’Etna. Il destino però ha voluto concedere a Sarno una seconda opportunità, con il tesseramento perfezionato negli ultimi giorni e la prima convocazione del Catania SSD a Licata.

“Avevo deciso di trasferirmi al Catania per la storia ed il blasone della piazza – disse Sarno nel 2020 -. Potevo andare altrove, mi pagavano di più. Ho aspettato fino alla fine il Catania perchè avevo bisogno di una piazza come quella etnea. Poi purtroppo le cose sono andate come sono andate. Il mio rimpianto più grande è stato quello di non avere avuto la possibilità di dimostrare sul campo ai tifosi il mio vero valore e chi fosse Sarno. Tra una cosa e l’altra, vuoi non vuoi, l’infortunio mi ha tenuto fuori per un bel pò di tempo”.

Parole a cui il procuratore Willy Arciello aggiunse ai nostri microfoni: “Tengo a sottolineare che a Catania è stato trattato in maniera eccezionale sia dai tifosi che dalla società. Purtroppo le situazioni che si sono venute a creare hanno determinato il trasferimento. Ma mai dire mai. Può essere anche un arrivederci”. In effetti è stato proprio così. Sarno è tornato in Sicilia ed il rimpianto di qualche anno fa potrebbe essere solo un lontano ricordo. Contribuendo attivamente al progetto di rilancio rossazzurro.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***