LA GAZZETTA DELLO SPORT – Pelligra: “Tabbiani incarna la mentalità del club. La Sicilia è casa mia, Catania ha grandi potenzialità anche come città”

0
1530
foto La Sicilia

C’è ancora spazio per alcune dichiarazioni rilasciate da Ross Pelligra. Il Presidente del Catania, che ha lasciato la Sicilia domenica scorsa, parla ancora del progetto rossazzurro, e non solo. Riportiamo le parole di Pelligra evidenziate dall’edizione locale de La Gazzetta dello Sport:

“Stiamo programmando un’attività che deve portarci a lottare per rispettare i desideri nostri e della città. Ho in dirigenza uomini capaci e che non si risparmiano: Grella, Carra, Laneri fanno ogni giorno un passo in avanti per fare del Catania FC un club sostenibile, di riferimento per i tifosi che ci seguono in tutto il mondo”.

Su Tabbiani: “Incarna alla perfezione la mentalità del club, possiede capacità umane e sportive che potrebbero aiutarci a crescere sotto tutti i punti di vista, ha una filosofia professionale che è piaciuta”. A proposito del potenziale della città: “Sono sempre convinto delle potenzialità che ha Catania. Penso a un respiro di caratura internazionale come turismo, sviluppo economico. La gente viene qui in vacanza e trova bellezze paesaggistiche, buon cibo, accoglienza e passionalità. E si potrà costruire tanto ancora coinvolgendo le famiglie, i giovani”.

A questo proposito, la costruzione di undici campi “servirà a fare allenare ragazzi e atlete del Catania Women, tutti in contemporanea se necessario. Sarebbe un colpo d’occhio fantastico, anche un incentivo per chi cerca fortuna altrove e invece potrebbe rimanere in Sicilia. Perchè ho deciso di investire in Sicilia? Perchè la sento come casa mia, ho parenti tra Solarino, Floridia, Catania. Ogni mese cerco di tornare e mi riapproprio di sensazioni e ‘sapori’ che mi ricordano la mia infanzia. Catania è una città che può crescere sotto tutti i punti di vista, siamo a disposizione per lavorare e offrire il meglio. Vorrei che le partite del Catania diventassero una festa per tutti, ricordo la festa promozione. E’ stato un momento bellissimo che ha coinvolto tutte le fasce sociali. Il calcio è il veicolo ideale per abbattere alcune barriere e rendere tutti uguali”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***