VERSO CATANIA-CASERTANA: fame di riscatto al “Massimino”. Le ipotesi di formazione

0
1614
foto Catania FC

Catania che non ha ancora ingranato la marcia giusta e reduce dalla decima sconfitta in questo campionato. Il ritorno al “Massimino”, nei desideri di staff e squadra, deve coincidere con la conquista di tre punti che mancano ai rossazzurri da circa un mese (Catania 4-0 Brindisi). L’avversario però è molto insidioso, perché la Casertana fino a poco tempo occupava i primissimi posti in classifica. Adesso viene da quattro partite in cui ha raccolto due punti, ma i falchetti restano una squadra ostica che, peraltro, in trasferta vanta un ruolino di marcia importante avendo raccolto 23 punti (ad oggi soltanto l’Avellino ha fatto meglio con 27).

Catania e Casertana sono due formazioni in cerca di riscatto. A maggior ragione il Catania, attualmente fuori dalla zona playoff e con sette punti di vantaggio dai playout. Come sempre il dubbio principale è legato al modulo, 3-4-1-2 o 4-2-3-1, con la situazione infermeria spesso tema di grande attualità. Stavolta (finalmente) si registra qualche recupero in casa rossazzurra. Presenti nella lista delle convocazioni Cianci, Celli, Sturaro e Haveri, quest’ultimo rientrato dalla squalifica. Si tratta della prima volta per Sturaro tra i convocati. Vedremo se partirà dalla panchina.

In porta sarà ancora ballottaggio Albertoni-Furlan. Per il resto ipotizziamo la presenza dal 1’ di Rapisarda, Curado, Kontek e Castellini in difesa; Quaini e Welbeck a centrocampo con il supporto di Chiricò, Peralta e Cicerelli (ma scalpitano anche Chiarella e Tello, ndr). Davanti toccherà nuovamente a Costantino giocare dall’inizio? L’attaccante è smanioso di rifarsi dopo gli errori sotto porta di Picerno. Altrimenti spazio a Cianci o Di Carmine, in caso di difesa a tre sarebbero due le punte centrali di riferimento.

Tra le fila della Casertana, invece, riecco Anastasi. Rientrano anche Proietti e Toscano, ma i rossoblu non potranno disporre dello squalificato Soprano e degli infortunati Tavernelli, Casoli, Damian e Montalto, assenze non di poco conto come sottolineato dallo stesso tecnico Cangelosi alla vigilia. In porta giostrerà Venturi; Calapai, Celiento, Bacchetti ed Anastasio andrebbero a completare il pacchetto arretrato nel 4-3-3 di partenza con Deli, Proietti e Toscano a centrocampo. Il tridente offensivo anti Catania dovrebbe essere composto da Carretta, Curcio e Taurino.

La partita – fischio d’inizio alle ore 16.15 -, sarà diretta da Gabriele Scatena della sezione di Avezzano, coadiuvato dagli assistenti Giacomo Monaco (Termoli) e Marco Porcheddu (Oristano). Quarto ufficiale Enrico Gigliotti (Cosenza). Non è prevista in tv la copertura gratuita dell’incontro, visibile esclusivamente per i possessori di abbonamento su Sky/NOW.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***