LUCARELLI a Globus Tv: “Tenuto bene il campo nei primi 30′, poi quarto d’ora maledetto e reazione importante. Su Bouah e arbitraggio…”

0
1575
foto Catania FC

Il giudizio del tecnico del Catania Cristiano Lucarelli sulla prestazione di Avellino, ai microfoni di Globus Television. Ecco quanto evidenziato:

Nella prima mezzora onestamente avevamo tenuto bene il campo, ci eravamo fatti vedere anche dall’altra parte, era una gara molto equilibrata dove le due squadre stavano giocando alla pari come contenuti di gara, poi purtroppo c’è stato questo quarto d’ora maledetto prendendo tre gol in rapida successione in contropiede. In seguito c’è stata una reazione importante e una volta rientrati in partita con la sensazione di poterla tenere aperta fino alla fine, abbiamo preso il quarto gol anche se sull’1-0, 2-0 e 4-2 probabilmente i gol non sono solo derivanti da colpe nostre. Poi abbiamo cercato di accorciare nuovamente le distanze ed è arrivata la quinta rete. Dispiace”.

Avevamo tre giocatori con problemi fisici. Mi riferisco a Bouah, Tello e Monaco. Ieri prima di partire Tello e Bouah hanno fatto un’ecografia che ha dato esito negativo, anche se i due giocatori manifestavano un fastidio. Abbiamo deciso di non rischiare Bouah dall’inizio. Il ragazzo diceva di aver provato prima della gara a riscaldarsi e di non avere sentito niente. Invece poco dopo il suo ingresso in campo ha risentito un fastidio, per fortuna non dovrebbe avere fatto un danno importante però a quel punto abbiamo dovuto sostituirlo. Siamo partiti a quattro, poi ci siamo messi a cinque con Zammarini collocato a destra perchè può ricoprire quel ruolo e Castellini a sinistra. Successivamente è entrato Chiarella, abbiamo dovuto fare di necessità virtù vista l’assenza di Bouah”.

Ci siamo difesi in due situazioni, nell’1-0 e sul 2-0, con l’uomo in meno perché due nostri uomini erano a terra e secondo me ci stava anche il fallo. Nell’arco di tre giorni siamo passati dall’incontrare un arbitro fiscale che fischia al minimo contatto a un arbitro che invece lascia correre in tante situazioni. Noi reclamiamo un po’. Welbeck è dovuto uscire dal campo e non é un giocatore che fa simulazioni. Sarebbe utile che gli arbitri facessero un passaggio di 30 secondi nello spogliatoio prima della partita come avveniva qualche anno fa, per dire se intendano arbitrare all’inglese o in maniera fiscale. Questo tipo di collaborazione aiuterebbe tutti”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***