STAMPA LOCALE – Lo Porto: “Catania, mancano due giocatori fondamentali. Castellini? Lancerei una provocazione tattica…”

0
2528

Riportiamo alcune considerazioni di Daniele Lo Porto, giornalista del ‘Giornale di Sicilia’ e presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana di Catania, nel corso di ‘Calcionate – I Commenti in Casa RossAzzurra’, su Globus Television:

“Il Catania è un ottovolante ma anche precipitante, un saliscendi continuo. Una squadra da dottor Jekyll e mister Hyde. Non riesce a fare due prestazioni consecutive sullo stesso livello da inizio campionato, sempre con motivazioni diverse o sempre con gli stessi limiti, dipende dai punti di vista. Lucarelli ricerca attenuanti, motivazioni sempre diverse e originali nelle conferenze stampa”.

La squadra credo non abbia sufficiente maturità e avverta la mancanza di due giocatori fondamentali. Da una parte, sul piano tattico, il regista. Questa è una mancanza cronica che fa penare tutta la squadra. E poi manca il leader che chiami a raccolta i compagni nel momento di difficoltà. Sturaro deve ancora capire bene i meccanismi della Serie C. Squadra incastrata male ad agosto e che nonostante la rivoluzione di gennaio non è riuscita ancora a trovare la quadratura del cerchio. Speriamo che il Catania in campionato trovi la concentrazione e le motivazioni come accaduto finora con risultati positivi in Coppa Italia. Il quintultimo posto in classifica è a 6 punti ma questo non deve essere un motivo di serenità, tutt’altro”.

“Castellini? Se a fine stagione andrà via, ed io sono convinto che sarà così, mi auguro che il Catania riesca a farsi dare una valida contropartita economica. Lancerei una provocazione tattica, tanto abbiamo visto di tutto e di più in questa stagione. Proverei a collocarlo addirittura da esterno di centrocampo offensivo. Faccio un passo indietro di una quindicina di anni, ricordo Vargas che iniziò la stagione da terzino sinistro e la concluse da esterno d’attacco perché si è visto che esprimeva al meglio la sua potenza anche più avanti. Castellini ha piedi buoni, buona capacità d’inserimento, sufficiente intelligenza tattica rispetto a tanti attaccanti anemici del Catania”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***