L’EDITORIALE | La speranza, il realismo: ecco i playoff

0
1306
foto Catania FC

Un’atmosfera di grande attesa si respira in città mentre la squadra del Catania parte per il ritiro pre-playoff di Fiuggi, in preparazione degli spareggi promozione. C’è attesa perché è doveroso porsi degli obiettivi, nonostante l’andazzo di questa stagione, costellata da tanti momenti difficili e da una generale assenza di costanza nel rendimento.

I rossazzurri si preparano al grande balzo, il primo turno della fase nazionale dei playoff di Serie C opporranno agli etnei un avversario ostico come l’Atalanta Under 23. C’è la voglia, però, di essere competitivi e dimostrare che quanto fatto in Coppa Italia di categoria è replicabile. Il gruppo vuole compattarsi e trovare la giusta quadra. Intanto la città, tornando al concetto espresso inizialmente, vive in modo intenso il momento, ha chiesto in settimana massimo impegno ai ragazzi, cercando fino alla fine un salto di categoria che sembra utopico, ma non è impossibile.

Sarà un’opportunità per chi ha reso meno bene di quanto ci si aspettava e al centro dell’attenzione ci saranno quei calciatori che hanno carisma e caratteristiche tecniche ideali per vivere questo palcoscenico. Non è un caso che diversi allenatori di altre realtà calcistiche di categoria abbiano parlato del Catania come di un outsider. Il reset rispetto alla regular season potrebbe insomma farsi sentire in positivo.

Ovviamente bisogna tradurre aspettative e possibilità al mondo reale, soltanto il doppio impegno tra martedì e sabato prossimo darà indicazioni in tal senso. L’avventura proseguirà o verrà stoppata al primo step?

Mister Zeoli vuole confermare gli aspetti tattici positivi riscontrati nelle ultime giornate, da Cicerelli in mezzo al campo alla difesa a tre, il ruolo di Quaini e l’importanza del tandem offensivo Di Carmine-Cianci. Inutile nascondersi, però, serve anche che chi ha deluso abbia uno scatto di orgoglio. Chiricò può prendersi per mano la squadra, ne ha le qualità. Costantino è stato determinante in coppa e vuole dimostrare il proprio valore anche in questa circostanza.

Il dualismo sogno-realtà potrà intrecciarsi o i due binari resteranno distinti e separati? Finalmente è arrivata l’ora di scoprirlo.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***