SCALDIAMO I MOTORI… SI PARTE! Catania, ora tocca a te. Inizia il viaggio verso Pescara

0
263
Stadio Pescara

Una città in trepidante attesa, una tifoseria che vuole a tutti i costi abbandonare la Serie C. Una squadra, il Catania, che dopo una lunga rincorsa al Lecce farà di tutto per raggiungere la promozione in B dalla porta secondaria. I Play Off sono un inferno, come vuole la tradizione anche se sono mutate le modalità di svolgimento della competizione. Ma si scende in campo senza paura. Con la consapevolezza di avere il sostegno di un intero popolo alle spalle. Di rappresentare il Calcio Catania che significa amore autentico per i propri colori, senso d’appartenenza, gettare il cuore oltre l’ostacolo, lottare fino all’ultima goccia di sudore.

Nessuno ti regala niente, soprattutto in questa fase della stagione in cui il gioco si fa duro e tutti ambiscono ad arrivare fino in fondo ai Play Off. Immaginando l’appuntamento dello “Adriatico” di Pescara, teatro dei sogni promozione, dove il 16 giugno solamente due delle partecipanti agli spareggi si giocheranno l’ultimo posto disponibile per la B. Stasera l’inizio del viaggio verso l’Abruzzo, lungo una strada che presenta molteplici insidie per i rossoazzurri.

Avversaria la FeralpiSalò. Una squadra che magari non sfoggia un nome altisonante ma esperta, compatta, ben organizzata, concreta e dotata di alcune importanti individualità in tutti i reparti. Con al timone un allenatore molto preparato, Domenico Toscano, rivelatosi abile soprattutto a rendere coeso il gruppo. Una società seria ed ambiziosa, una proprietà con voglia d’investire che ha fatto parlare di sè, in questi anni, in Lega Pro e punta ad ampliare i propri orizzonti.

Non sarà un ostacolo semplice da superare per il Catania che, pur facendosi forte di un migliore piazzamento in classifica rispetto ai gardesani, non dovrà accontentarsi. Evitando spiacevoli conseguenze. Per informazioni chiedere al quotato Alessandria, uscito mestamente dai Play Off avendo sperperato un vantaggio reso ancora più considerevole dal successo esterno maturato nella gara d’andata. Trapani e Pisa sono altre importanti realtà che hanno già salutato la competizione. Occhi apertissimi, dunque, in casa Catania.

Circa un mese di lavoro portato avanti a Torre del Grifo senza giocare. Questo rappresenta sicuramente un’incognita al cospetto dei verdeblu, rodati sotto il profilo atletico e mentale ma che, allo stesso tempo, potrebbero accusare la fatica di giocare tante partite a distanza ravvicinata. Tatticamente mister Cristiano Lucarelli dovrebbe giocare a specchio, varando il 3-5-2. Unico indisponibile il centrocampista Giuseppe Fornito per un problemino di natura muscolare.

Per il resto le soluzioni non mancano, modificando anche l’assetto tattico a gara in corso qualora la situazione lo richiedesse. Tra le fila della FeralpiSalò, invece, tornano a disposizione Mattia Marchi (dopo avere scontato il turno di squalifica) e Francesco Dettori. Out Legati, Vitofrancesco, Emerson e Luche. Stasera il fischio d’inizio del “primo tempo” da 90 minuti, allacciamo le cinture con l’auspicio che l’avventura intrapresa indirizzi il Catania verso la giusta direzione.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***