AVV. SIENA: “Senza rinvio avrebbero confermato B a 19 squadre. Roba folle, battaglia contro poteri fortissimi”

3
1204
Antonio De Rensis

Intervento di Antenna Radio Esse del legale della Robur Siena Antonio de Rensis che fa il punto della situazione dopo la decisione del rinvio della sentenza da parte del Collegio di Garanzia dello Sport sul tema dei ripescaggi. Queste le parole dell’avvocato evidenziate da ‘TuttoCalcioCatania.com’:

“Ad oggi la B è a 19 squadre. Se si è preso questo tempo significa che li stiamo facendo pensare, altrimenti i giochi si sarebbero già chiusi. Dobbiamo anche comprendere che il Siena e gli altri club stanno combattendo una battaglia difficile contro poteri fortissimi, quindi rappresenta un piccolo ma grande risultato avere costretto i giudici del Collegio di Garanzia a riflettere. Altrimenti si sarebbe già impacchettato il format a 19”

“Frattini lo stimo. Mi ha sconcertato l’atteggiamento frettoloso da imperatore decadente che ha avuto il Commissario Straordinario nel modificare le NOIF. Mi sono permesso di dire che la decisione di Fabbricini non è stata commissariata ma commissionata dalla Serie B e forse sappiamo anche da chi all’interno della categoria. Non possiamo andare avanti in modo tale che due persone, piccoli grandi imperatori decidano il destino di tutti quanti. Vi sembra normale che qua un giorno si sveglia uno e dice al Commissario di cambiare le NOIF, ordinamento fondante la Figc? Per cambiare le NOIF serve il consenso di tre quarti del Consiglio Federale. In altri Paesi questa sarebbe roba da indignazione, invece in Italia sono situazioni diffuse”.

“Noi nel nostro piccolo stiamo combattendo questa battaglia. Spero che i giudici considerino non una questione di merito ma di metodo. Se noi facciamo passare questo metodo prevaricatore e dittatoriale, allora oggi tocca a me, domani a te, dopodomani ad un altro. Di solito si fa un ordinamento, si stabiliscono delle regole e poi ci uniformiamo. Non che io decido di fare una cosa e chiedo di cambiare le regole. Questa è una roba folle che, purtroppo, viviamo da due mesi con tutte le ripercussioni del caso. Società, giocatori e tifosi che non sanno in quale campionato militare e non vengono rispettati. Tutto questo non ha senso. E’ arrivato il momento che il Sottosegretario Giorgetti chiami a rapporto queste persone”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

3 COMMENTI

  1. Ma quale Giorgetti. Sono tutti gli Stessi. In Italia non esiste Giustizia. Dal Giorno che è stato attuato questo Golpe, in un’altro Stato si sarebbe intervenuto nello stesso giorno, mandando anche a Casa gli Autori, e Annullando il Tutto. Purtroppo non cambierà nulla, perché Lotito sarà quello che Influenzerà Fabbricini, Malato, Frattini, Balata. Tutto il Mondo giorno dopo giorno Ride alle Vergogne e alle Sceneggiate da Teatro di Questo Calcio

    • … che per il colpevole assenteismo di Giorgetti, unico che avrebbe potuto mettere con due piedi in una scarpa tutti questi scadenti imitatori di Totò Riina e Bernardo Provenzano, mandandoli da subito a casa e ristabilendo le regole.

Comments are closed.