CONSIGLIO DI STATO: giovedì sentenza favorevole al Catania?

3
5372

Nelle scorse settimane il Catania ha depositato ricorso al Consiglio di Stato a seguito dell’ordinanza del TAR Lazio che aveva rigettato la domanda cautelare contestando al club rossoazzurro profili di procedibilità. Motivo? Non avere impugnato la decisione del Tribunale Federale Nazionale del 28 settembre. In realtà non fu affatto così, confondendo clamorosamente il Catania con la Robur Siena. Tale ragione ha spinto la società rossoazzurra ad andare subito al Consiglio di Stato, chiedendo l’adozione di un provvedimento cautelare monocratico. Fissata a giovedì 25 ottobre l’udienza in camera di consiglio.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

3 COMMENTI

  1. Allo stato attuale è quasi impossibile ritornare a una serie B a 22 squadre e far recuperare 9 partite alle squadre ammesse (visto che venerdì inizierà con Palermo- Venezia la nona giornata) annullando tutte le gare di serie C disputate dalle ripescate. Più logico un max risarcimento per tutte le squadre danneggiate, condannare e far pagare una fortissima multa a Fabbricini e Balata, visto che ci sono anche gli estremi per il reato penale.

  2. Sono d’accordo a che chi ha sbagliato, consapevolmente, paghi ( credo che una istituzione credibile e capace ci sarà in questo Paese ); per i danni morali e materiali alle squadre vittime di tanto guaio!

  3. Inoltre a fine campionato promuevere dalla C alla B 7 squadre così si riporta il campionato cadetto alle canoniche 22 partecipanti!

Comments are closed.