CATANIA: dal ricordo di Andrea alla contestazione dei tifosi, vittoria tra i fischi

2
2730

Il Catania riscatta la sconfitta di Bisceglie piegando la resistenza della Virtus Francavilla, ma solo in termini di risultato. Prestazione non eccelsa, disappunto sottolineato dai poco più di 8mila tifosi rossoazzurri presenti sugli spalti dello stadio “Angelo Massimino”. Una serata iniziata con il ricordo della memoria di Vincenzo Zingales, che fu presidente del Tar di Catania (minuto di raccoglimento in suo onore), e del tifoso Andrea Maugeri, tragicamente scomparso nei giorni scorsi.

Poi la ripetizione del coro “Noi vogliamo gente che lotta” ha inteso inviare alla squadra il messaggio chiaro di non risparmiare alcuna goccia di sudore, auspicando che il ko di Bisceglie servisse da lezione. Con il trascorrere del tempo la prova offerta dal Catania ha determinato prima qualche mugugno, poi lo sviluppo di veri e propri cori di contestazione all’indirizzo di giocatori, proprietà e dirigenza (nel mirino in particolare l’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco ed Antonino Pulvirenti).

Quando si avvicina la fine della partita, ipotizzando la protesta veemente dei tifosi, arriva però il calcio di rigore trasformato da Francesco Lodi che vale i tre punti. Sicuramente una boccata d’ossigeno per i calciatori del Catania ed un gol che smorza le proteste del pubblico, comunque insoddisfatto come testimoniano i fischi indirizzati alla squadra al termine del match. Insomma, era importante vincere ed i tre punti sono arrivati ma servono prestazioni più convincenti.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

2 COMMENTI

  1. Non sono Assolutamente D”accordo col Direttore Lo Monaco. Una Squadra può essere Forte e ha detta di Molti era la Corazzata di questo Campionato, ma sul Campo ha dimostrato di non essere adatta a questa Categoria. Altro disappunto che Vorrei fare al Direttore è quello che a questa Squadra mancano delle Pedine fondamentali sia a Centrocampo che nelle Zone Esterne. Prova ne sia che Vengono adattati giocatori come Barisic senza che possa dare un Contributo Valido su quella Zona di Campo. Vassallo ed altri Giovani saranno Interessanti ma non potranno mai dare un Apporto da Squadra da Primato. Mi Auguro per il Bene del Catania che si corra ai Ripari portando Gente di Categoria con tanta Fama di Riscatto, e che finalmente Sottil la Finisca di fare Esperimenti cambiando Formazione partita dopo Partita.

    • Di base c’è una totale assenza di modulo…. Quale metodo?
      Ancora non si è capito.
      Poi, una cosa è giocare al nord….
      ALTRO il girone C.

      Io credo che con squadre che si arroccano, si abbassa il baricentro, si aprono gli spazi per gli esterni, e si sfruttano i lanci precisi di Lodi.
      Marotta? E un peccato che sia arrivato tardi, bisogna servirlo bene, poi è uno che da l’anima, lo seguo da Benevento.
      È il benvenuto.

Comments are closed.