ITALIANO (all. Trapani): “Catania stellare in questo periodo, vittoria da sogno. Non abbiamo rubato nulla, gara combattuta”

0
569
vincenzo italiano

Parola al tecnico del Trapani Vincenzo Italiano, a conclusione del match vinto contro il Catania al “Provinciale”. Ecco le parole di Italiano in Sala Stampa evidenziate da TuttoCalcioCatania.com:

“Fino al gol di Tulli ci siamo espressi come dovevamo, forse creando poche situazioni negli ultimi 16 metri però abbiamo cercato di lavorare molto sugli esterni, costringendo il Catania a difendere. Giacomo su una situazione favorevole ha tirato fuori dal cilindro questo gran gol, dopo abbiamo un pò sofferto anche la stanchezza dovuta alle tante gare ravvicinate. Anche chi subentra fa la differenza in questa squadra, non è la prima volta. Sono contento, potevamo pure raddoppiare o prendere l’1-1, però penso sia stata una bella partita. Non abbiamo avuto nessun timore del Catania, vincendo non abbiamo rubato nulla. Queste prestazioni fanno crescere autostima. Giocare con personalità, spregiudicatezza e voglia di avere il pallino del gioco contro una grande squadra come il Catania, che nell’ultimo periodo sta dimostrando di essere stellare, per noi è un grande successo. Mancano ancora tante partite, il cammino è lungo. Vincere ti fa allenare con il sorriso. Dobbiamo migliorare qualche situazione, in altre ancora lo facciamo in maniera efficace. Andiamo avanti, ricaricando le pile ed affrontando tutte le partite con la giusta concentrazione”.

“Taugourdeau ha toccato pochi palloni, ma sapevamo che sarebbe stato così vista la disposizione tattica del Catania. Nella zona di Taugourdeau c’era Lodi trequartista, normale che il mio centrocampista fosse meno brillante del solito. Si sono affrontate due difese fortissime che hanno concesso poco. Con il vento si faceva fatica, le palle inattive potevano essere determinanti. Penso agli episodi del palo di Lodi e la grande parata di Pisseri su Evacuo, noi abbiamo trovato il vantaggio sfruttando l’esecuzione di una gran giocata. Nella ripresa ho cercato di inserire più qualità e dimestichezza con Franco che ha tempi d’inserimento ed a cui piace accompagnare l’azione offensiva”.

“Speravo di più in Nzola, ma quando affronti una difesa così forte è dura. Dispiace per l’espulsione, non ho visto cos’ha fatto. Nella ripresa abbiamo avuto un approccio diverso, con più frequenza siamo arrivati sugli esterni sfruttando poi un cross decisivo nell’economia della gara. Li abbiamo fatti correre e stancare, era quello che volevamo. Vinta una gara combattuta tra squadre in ottima forma. Sono contento prima di tutto di avere fatto un gol in più dell’avversario, poi di non averlo subito. Grandissimo equilibrio senza palla, riusciamo tutti a sacrificarci dietro la linea della palla. Questo sacrificio dobbiamo portarcelo sempre dietro. E’ una vittoria che ci permette di continuare a sognare”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***