LIVE LAMBERTI (triplice fischio): Cavese 2-2 Catania, tabellino e numeri incontro in tempo reale

4
539

Fine partita

CAVESE CALCIO vs CALCIO CATANIA,
Stadio “Simonetta Lamberti” – Cava de’ Tirreni (SA)

MARCATORI: 8′ Bucolo, 49′ Sarno, 70′ Magrassi, 92′ De Rosa (rig.)

CAVESE (4-3-3): De Brasi; Bruno (45′ Palomeque), Manetta, Bacchetti, Filippini (65′ Ferrara); Tumbarello (65′ Magrassi), Migliorini, Favasuli (87′ De Rosa); Rosafio, Fella (65′ Nunziante), Sainz-Maza.
A disp. di Modica: Bisogno, Agate, Castagna, Buda, Pugliese, Logoluso, Flores Heatley.

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Calapai, Aya, Esposito, Marchese; Bucolo, Lodi (63′ Carriero), Biagianti; Sarno (85′ Manneh), Di Piazza (76′ Rizzo), Llama (45′ Marotta).
A disp. di Novellino: Bardini, Lovric, Curiale, Liguori, Pecorino, Valeau.

ARBITRO: Matteo Gualtieri (Asti)
Assistenti: Amir Salama (Ostia Lido) e Domenico Fontemurato (Roma 2)

NOTE: 5′ di recupero secondo tempo; 2′ di recupero primo tempo

AMMONITI: Favasuli, Palomeque, Carriero, Rizzo, Liguori, De Rosa

ESPULSI: –

CALCI D’ANGOLO: 7 – 5

CROSS: 33 – 14

CROSS GIUNTI A DESTINAZIONE: 4 – 2

TIRI IN PORTA: 7 – 2

TIRI DENTRO L’AREA: 4 – 2

TIRI DA FUORI AREA: 11 – 0

TIRI FUORI: 8 – 0

TIRI DA CALCIO DI PUNIZIONE: 1 – 0

OCCASIONI NITIDE NON SFRUTTATE:

TIRI RESPINTI DAL PORTIERE: 0 – 3

TIRI BLOCCATI DAL PORTIERE: 0 – 2

PALI/TRAVERSE: –

PALLE RACCOLTE DAL PORTIERE: 9 – 10

RIMESSE DAL FONDO: 3 – 13

RIMESSE LATERALI: 28 – 20

FUORIGIOCO: 1 – 4

FALLI COMMESSI: 10 – 12

POSSESSO PALLA: 61% – 39%

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

4 COMMENTI

  1. Oltre alla Squadra, anche un Allenatore in totale Confusione. Scelte Viscerali e senza un Minimo di Cognizione. Mandare in Campo Gente che sono stati il Flop è Vergognoso. Non si riesce a portare a,Casa una Vittoria fondamentale che avrebbe chiuso il Discorso per il terzo Posto. Mi dispiace ma Novellino non è un Vincente e lo si è visto Oggi con le Scelte fatte.

  2. Siete solo scandalosi state prendendo per i fondelli una città già ferita da 4 politici assurdi

  3. Non ho avuto modo di vedere la partita ma da quello che vedo adesso nel postpartita, non ho perso nulla. Sempre la solita storia, goals presi agli ultimi istanti del secondo tempo. Se questa era una prova in vista della difficile battaglia dei play off, credo che anche quest’anno resteremo in serie C con l’aggravante che il prossimo anno troveremo un Bari agguerrito, forse il Taranto, forse il Foggia. Addio sogni di gloria! Una svolta potrebbe esserci solo se viene venduta la proprietà a qualcuno che abbia soldi e reale volontà di riportare la suqadra nel calcio che conta.

Comments are closed.