CALAIO’: “Un gol in rossazzurro rimane tra i ricordi più belli della mia carriera”

0
754
Emanuele Calaiò e Lucas Castro, Catania

Come riportato ieri, Emanuele Calaiò ha lasciato il calcio giocato per intraprendere una nuova avventura nello staff dirigenziale della Salernitana, con compiti tecnici per individuare nuovi talenti. Queste le parole dello stesso ex attaccante del Catania a riguardo:

“Non dimentico i sacrifici di mia moglie e dei miei figli che mi hanno seguito ovunque, quelli dei miei genitori che mi hanno sostenuto. Sono contento di questa scelta anche se mio padre Giovanni e mio figlio Jacopo sono dispiaciuti perché avrebbero voluto vedermi ancora in campo. Avrei potuto continuare per qualche mese, ma non sempre c’è il lieto fine nelle storie. Ora spero di poter dare nel mio nuovo incarico quello ho dato da calciatore”.

“Sono felice perché ovunque ho lasciato un buon ricordo; mi porto dietro ogni cosa. I più belli? I campionati vinti, gol che mi hanno emozionato: ricordo quello in rovesciata al Catania con il Varese, il pallonetto da centrocampo con il Siena con il Lecce, quelli di Napoli ed altri ancora che vedo e mi emoziono. Il peggiore? La squalifica dello scorso anno. E’ stato il periodo più buio della mia carriera. Ho sofferto tanto. Il Napoli? Ci vivo ed ho trascorso momenti bellissimi, così come altrove”, le parole di Calaiò riprese da gazzetta.it.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***