CASO MERIDI – CESSIONE CATANIA: le ultime

3
5249
Catania Calcio, Torre del Grifo Village

Novità in merito ai fronti Meridi e della cessione del Calcio Catania. Cominciamo dal primo punto, che riguarda indirettamente Antonino Pulvirenti e, soprattutto, il futuro di oltre 500 lavoratori. Dichiarato lo stato d’insolvenza della società controllata, ammessa all’amministrazione straordinaria, i tre commissari giudiziali sono chiamati a verificare nei prossimi mesi lo stato passivo di Meridi, che negli ultimi due anni ha fatto registrare una situazione debitoria superiore agli 80-90 milioni di euro. Il 12 maggio si terrà un’udienza per fare il punto sulla gestione dell’attività che, nel frattempo, vede concretizzarsi la riapertura delle trattative per la cessione dei punti vendita Forté per dare speranza ai lavoratori che da mesi non percepiscono regolare stipendio.

Per quanto concerne, invece, la manifestazione d’interesse da parte della cordata capeggiata dal comitato di Fabio Pagliara, come da nota ufficiale emessa venerdì, “entro 7 giorni sarà fornita la documentazione richiesta. Il Comitato, poi, si riserva la possibilità di nominare un advisor. Inoltre il Comitato certificherà la propria capacità finanziaria attraverso una delle ‘big four’ mondiali”. Bisogna, dunque, aspettare ma dalle indiscrezioni emerse nelle ultime ore sembra che i margini per imbastire la trattativa ci siano tutti. La cordata in questione farebbe gradualmente il suo ingresso in seno al Calcio Catania, per poi completarne l’acquisizione a giugno. La trattativa, come più volte sottolineato dalla nostra testata, non dovrebbe concludersi in tempi brevissimi vista la complessità dell’operazione, ma si stanno ponendo le basi per ratificare l’intesa entro un paio di mesi.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

3 COMMENTI

  1. Pulvirenti non vuole vendere; preferisce ,contento lui, il più ignominioso dei fallime nti,una vergogna assoluta per la città,assolutamente da scongiurare. La politica con le sue istituzioni,anche ai massimi livelli, faccia qualcosa di concreto,non stucchevoli auspici con foto di gruppo.

  2. Non c’è alcuna complessità. Basta solo attendere la documentazione bancaria e redigere un contratto notarile. Il gatto e che il gatto e la (pseudo)volpe devono scomparire dall’orizzonte calcistico CatanEe immediatamente. Non credete alle lungaggini: devono andare via subito con la coda fra le zampe. Il loro comportamento ha anche compromesso la verginità della matricola. Meglio che scompaiano oppure resterebbe sempre più onorevole un sano fallimento. ANDATE VIAAAAA!

  3. caro giuseppe etna sud non ti conosco personalmente ma leggendo il tuo articolo e facile salire nel caro quando si vince e buttare dalla torre personaggi che dal 2003 al 2015 ti fecero sognare oppure ti anno dato la possibilità di vedere la tua squadra del cuore dalla famosa gabbia,anno portato allenatori calciatori di tutto rispetto l’attuale allenatore dell’atletico madrid la prima squadra che allenò in europa fu proprio il calcio catania e chiudo dicendoti prima di parlare abbi un po di riconoscimento

Comments are closed.