GLI APPLAUSI DELLA NORD L’IMMAGINE PIU’ BELLA: Catania in campo con coraggio, i tifosi apprezzano

0
1989

Addio Coppa Italia per il Catania. I rossazzurri escono di scena, in virtù del risultato di 0-0 che qualifica la Ternana alla finale della competizione dove incontrerà la Juventus Under 23. I bianconeri avevano centrato l’impresa di ribaltare il passivo di 2-0 maturato all’andata contro la Feralpisalò, lo stesso non è accaduto per il Catania che ha provato fino alla fine a riaprire i giochi, non riuscendo nell’intento. Catania-Ternana, comunque, è una partita che va ricordata per il ritorno dei tifosi in Curva Nord dopo un paio di mesi di sciopero. Ma soprattutto per il feeling ritrovato con la squadra, incoraggiata e sostenuta nel corso della gara ed applaudita all’unisono da tutto lo stadio dopo il triplice fischio del non impeccabile arbitro Natilla. Segno che il pubblico ha apprezzato il coraggio e l’atteggiamento dei ragazzi di Lucarelli, i quali – seppur con i soliti limiti in zona gol – hanno dimostrato di dare il massimo delle proprie capacità senza lesinare sforzi.

Ci ha provato il Catania a scardinare la roccaforte rossoverde ma imprecisione, sfortuna e le parate di Tozzo hanno salvato la Ternana, che ha fatto ben poco per impensierire Martinez. Ancora assenti, invece, gli ultras dell’altra Curva, la Sud ma mister Lucarelli spera di ritrovare anche loro al più presto. Per ripristinare fino in fondo l’importante simbiosi tifosi-squadra da qui al termine della stagione. Non risparmiando alcuna goccia di sudore in un momento in cui il futuro societario resta in bilico ma il campionato va affrontato con dignità e tutta la determinazione possibile per provare a scrivere un finale diverso. Intanto si riparte dall’immagine più bella, quella del ritrovato cuore pulsante del tifo rossazzurro.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.