NICOLOSI: “Catania, iscrizione il 4 agosto. Tacopina? Niente d’importante. Raffaele in pole. Città e tifosi facciano la loro parte”

1
7279

Gaetano Nicolosi, futuro Presidente del Catania, concede un’intervista alla trasmissione televisiva ‘Corner’, su Telecolor, quando si avvicina la scadenza del termine per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C:

“Dopo tutte queste peripezie, finalmente il 4 agosto iscriveremo la squadra al campionato. Con l’avvocato Ferraù abbiamo perfezionato gli ultimi dettagli ma ringrazio tutti i professionisti. Anche la Procura e il Tribunale hanno fatto in modo che tutto si svolgesse nel migliore dei modi. I fatti dimostrano che abbiamo portato il Catania a non perdere la matricola e ad iscriversi al campionato, adesso cercheremo di sanare le altre situazioni che non sono rosee. Abbiamo tanto da lavorare su molteplici punti e temi, non solo dal punto di vista contrattuale. Sarà una strada abbastanza impegnativa. Tacopina? Ci siamo incontrati in azienda da me, confrontandoci su vari punti. Abbiamo fatto un buon pranzo, parlando della città. Nulla di particolare, niente di impegnativo ed importante. Sigi è stata l’unica cordata che si è presentata allo scopo di salvare il Catania. Come un orologio con tanti ingranaggi che girano per fare in modo di vedere l’ora”.

“Il CdA è in fase di costituzione. Nelle prossime settimana vedremo, intanto l’attenzione è concetrata solo sull’iscrizione della squadra. Io sono salito a bordo di questo progetto, posso anticipare che a Torre del Grifo abbiamo avviato dei processi che daranno al Calcio Catania un’immagine che è della città. Noi abbiamo messo la faccia per salvare il Catania. Senza vantaggi personali. Adesso vorremmo che la città facesse la sua parte. I cittadini prendano un pezzo del Catania, altri imprenditori entrino nella cordata per dare lustro alla nostra città e terra. Tutti possiamo contribuire affinchè Catania abbia il lustro che merita. Torre del Grifo diventa un importante patrimonio per il Calcio Catania e la città. Nessuna scissione, bello invece fare rinascere ad alti livelli la struttura potendone fruire tutti i cittadini”.

Il tifoso vuole la squadra in B, ma dovrebbe anche contribuire a far sì che ciò avvenga non essendo pessimista. Lo dico perchè sento molto pessimismo in giro, quando qualcuno ha fatto qualcosa d’importante mettendoci la faccia. Il tifoso dovrebbe starci vicino. L’unione fa la forza. Ognuno di noi fa la sua parte all’interno di un ingranaggio, non pensiamo ai risultati ma a contribuire con messaggi di positività. Raffaele? Per quanto riguarda la lista di preferenza dei tecnici c’è un primo, secondo e terzo posto. Crediamo che la figura di Raffaele possa rilanciare il Catania. E’ prematuro dare giudizi adesso. Speriamo che la scelta del nuovo allenatore vada bene per tutti. Vedremo inoltre come saranno gli stadi, l’umore dei giocatori. Dopo l’iscrizione ci occuperemo di calciomercato. Preferiamo parlare con i fatti. Abbiamo qualche idea carina a favore dei tifosi, vorremmo coinvolgere sempre più il cittadino, guardando la partita in un modo simpatico. Non faremo la Giornata Rossazzurra”.

===>>> TACOPINA esce allo scoperto: “Forte interesse per il Catania, strutture d’allenamento non così diverse da quelle del Real Madrid e tifosi caldissimi”

 

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

Comments are closed.