PAROLA AI TIFOSI – Liotrizzati: “Sigi avanti senza Pagliara, grave errore”

1
2316

Fanno discutere le parole di Fabio Pagliara sui social, il quale si defila dicendo senza mezzi termini che quello della Sigi “non è il mio progetto”. Ed è un paradosso, se si considera che proprio lui si è attivato in prima persona affinchè venisse costituita la Sigi per la salvezza del Calcio Catania e la matricola 11700. Questa la posizione dei Liotrizzati, noto gruppo di tifosi che seguono tradizionalmente il Catania dalla Curva Sud del “Massimino”:

“Il post di Pagliara di ieri pomeriggio è abbastanza eloquente. La Sigi procederà per conto suo senza più la sinergia con chi, assieme a Maurizio Pellegrino, ha ideato il salvataggio della matricola e smosso mari e monti per compierla. Adesso lo stesso agglomerato di investitori ha evidentemente deciso per un percorso diverso da quello iniziale. Grave, gravissimo errore. Per molti motivi”.

“In primis si poteva contare in un dirigente sportivo esperto e di altissimo livello, cosa che in Sigi nessuno può neanche lontanamente paragonare. Secundis, si poteva avere nuova credibilità di fronte alle istituzioni sportive, con Pagliara a fare da garante, parliamo della stessa credibilità vilipesa da Pulvirenti prima e da Lo Monaco poi. In terza istanza, si procedeva con coerenza verso un serio percorso di azionariato diffuso e non con quote fisse e regole dettate da chi sente il Catania tutto suo. E questo viene fuori dopo la presentazione della Catania card. Non un abbonamento come erroneamente si può pensare, ma una contribuzione economica alla causa, a cui possono seguire altre agevolazioni. In tutta onestà il prezzo (minimo) del contributo è onestamente e obiettivamente eccessivo e fuori luogo”.

“Capiamo che la Sigi ha fatto degli sforzi economici, ma certe richieste ai tifosi in un momento storico e sociale come questo, ci sembrano un tantino anacronistiche. Basti pensare a quanti nuclei familiari e quanti lavoratori siano stati seriamente indeboliti nell’economia familiare, tra lockdown cassa integrazione (per chi l’ha presa) e una ripresa economica che stenta a ripianare il gap del pre emergenza Covid.
Ah, un’ultima cosa. Se a fronte di queste preoccupazioni (più che lecite) non dovesse esserci un boom di adesioni, non pensate di uscirvene con insinuazioni e musi lunghi. Non ve lo potete permettere, come non se lo poteva permettere chi vi ha preceduto. Voi dite di essere il nuovo al fianco del tifoso. Ricordatevelo”.

***CLICCA QUI per mettere MI PIACE alla nostra pagina Facebook***

1 COMMENTO

  1. Sbagliato mettere PAGLIARA fuori dalla Società e dal Blasone CATANIA. RICORDIAMOCI che È stato un promotore x la salvezza della matricola. 11700………….E non è uno stupido

Comments are closed.